Unico Restaurant, Milano

16 dicembre 2013

Milano non è New York: i grattacieli sono storia recente nella nostra piccola metropoli così, vedere la città dall’alto, è un’esperienza capace di emozionare anche un milanese doc. Unico per questo è unico: all’ultimo piano del World Join Center, grattacielo che sorge in una zona in piena espansione, offre un’inedita panoramica sui nuovi grattacieli del quartiere Garibaldi, la distesa di case basse e la mole inconfondibile del Duomo. Milano come New York, anche nell’ambiente sofisticato e minimal del ristorante, che non fa concessioni a dettagli superflui, come a dire che la qualità è misura. Unico è un ristorante di Milano costruito su un grattacelo e caratterizzato da un ambiente sofisticato e minimal. La cucina è quella di Fabio Baldassarre, bravo chef con una stella Michelin Lo sguardo prima spazia, rimbalzando sulle pareti vetrate della grande sala, poi è catturato dal tavolo-opera d’arte al centro: una lunga onda dorata, segno distintivo del locale. Quando Fabio Baldassarre, lo chef di origine abruzzese e formazione romana, ha inaugurato Unico nell’aprile 2011, reduce da esperienze con grandi maestri internazionali (Raymond Blanc, Heinz Beck), aveva le idee chiare; ma non poteva immaginare che solo 7 mesi dopo sarebbe arrivato il riconoscimento più ambito: la stella Michelin. Questo grazie a una sapiente combinazione di semplicità e accostamenti arditi, come la battuta di gamberi di Mazara con frutto della passione o il germano in salsa d’amarene con zucca glassata: ingredienti di prima scelta mescolati per creare piatti originali, a volte sorprendenti. Il menù varia spesso, assecondando i sapori e i prodotti della stagione, oltre che l’estro dello chef. I menù degustazione, con cui è iniziata la storia di Unico, si chiamano Sei piaceri, Nove tentazioni, Dodici vizi. L’ispirazione della tradizione italiana, specialmente romana, è arricchita da spunti internazionali, specialmente nelle tecniche: lumache pavesi con pancotto di erbe e funghi finferli, gnocchi di zucca mantovana con spuma di castagne e ricotta affumicata, rognone di vitello arrostito con spuma di birra e torta sfogliata di cipolle rosse di Tropea. E tutto avviene sotto gli occhi dei clienti, che assistono alle preparazioni che si svolgono nella cucina a vista, oltre una vetrata. Ma per chi vuole di più, è possibile mangiare in cucina, a pochi metri da cuochi e fornelli, riservando il tavolo dello chef. Ora ai pasti tradizionali si è aggiunto il brunch, con un menù a tema che cambia ogni settimana.

Unico Restaurant

  • Indirizzo: via Achille Papa 30, Milano
  • Chiusura: Sabato a pranzo
  • Spesa: oltre i 50€
  • Chef: Fabio Baldassarre
  • Tel: 02 39261025

I commenti degli utenti