Abbacchio alla cacciatora: cucina del Lazio

8 maggio 2015

Ingredienti per 4 persone

L’abbacchio alla cacciatora è un piatto tipico della regione Lazio. A Roma la denominazione abbacchio è riservata all’agnello giovane ancora lattante, che viene macellato tra i 28 ed i 40 giorni di vita. La sua carne è molto tenera, presenta un colore rosa chiaro e il sapore è quello delicato tipico di un animale giovane. L’abbacchio romano deve essere messo in commercio contrassegnato da un logo che garantisce l’origine e l’identificazione del prodotto. La carne dell’agnello sopratutto da latte, viene classificata tra quelle magre anche se risulta comunque un po’ più grassa rispetto a quella di pollo e tacchino. La ricetta dell’abbacchio alla cacciatora è molto semplice e veloce da realizzare. La presenza di acciughe aglio e aceto rende il piatto piuttosto saporito. Questa portata viene generalmente servita nel periodo primaverile e durante le feste pasquali. Potete servire l’abbacchio alla cacciatora con dell’insalata fresca o delle patate arrosto.

Preparazione Abbacchio alla cacciatora

  1. abbacchio alla cacciatora step1Sbucciate gli spicchi d'aglio, prelevate il germoglio  e pestateli in un mortaio insieme ai filetti di acciuga.
  2. abbacchio alla cacciatora step2Ottenete un composto omogeneo.
  3. abbacchio alla cacciatora step3Unite l'aceto e mescolate.
  4. abbacchio alla cacciatora step5In una padella fate scaldare abbondante olio e fatevi soffriggere qualche minuto il rosmarino.
  5. abbacchio alla cacciatora step4Tagliate l'abbacchio in pezzi e passateli nella farina. Eliminate il rosmarino dalla padella e rosolate a fuoco vivo l'abbacchio su entrambi i lati per almeno 15 minuti.
  6. abbacchio alla cacciatora step8Ponete la carne in un piatto e condite con abbondante sale e pepe. Versate in padella il composto di aglio acciughe e aceto e fate ridurre di 2/3. Unite nuovamente l'abbacchio e lasciate insaporire per circa 10 minuti a fuoco basso girando spesso la carne. Servite subito.

I commenti degli utenti