Acquacotta, zuppa toscana

28 aprile 2016

Ingredienti per 4 persone

L’acquacotta è un piatto tipico della cucina tradizionale della Bassa Maremma, che consiste in una zuppa brodosa di verdure. Questo piatto deriva dalla tradizione dei butteri della zona, quando portavano le mandrie al pascolo avevano a disposizione poco spazio per il cibo, per i pasti principali quindi preparavano una zuppa con le erbe che trovavano nelle campagne e il pane raffermo e la cipolla che avevano a disposizione. È un piatto semplice, proprio perché preparato con gli ingredienti a disposizione, ma molto ricco e nutriente. Ogni zona della Bassa Maremma ha la sua versione, ma questa che prepariamo è la versione base, a cui potete aggiungere tutte le verdure che vi piacciono, come gli spinaci, la verza, i broccoli, la cicoria o le erbe spontanee come il tarassaco o l’ortica. In questa variante vengono aggiunte anche le uova, cotte in camicia all’interno della zuppa, ma potete anche aggiungere un battuto di lardo per renderla più ricca. Il pane perfetto da utilizzare per questa ricetta è quello sciocco, o sciapo, toscano, possibilmente vecchio di qualche giorno, scegliere questo tipo di pane permette di reidratarlo con il brodo, senza rischiare che si disfi. Se amate le zuppe, provate anche le altre due tipiche della tradizione toscana: la pappa al pomodoro e la ribollita.

Preparazione Acquacotta

  1. s1Lavate i pomodori, tagliateli in quattro e lasciateli da parte. Lavate il sedano, mondatelo e tagliatelo a pezzetti includendo le foglie, tenete anche questo da parte. Mondate la cipolla e tritatela.
  2. s2Riscaldate l'olio in una pentola capiente, rosolate lo spicchio di aglio schiacciato, aggiungete la cipolla e rosolate anche questa per pochi minuti. Unite il sedano e cuocete per 2 minuti mescolando costantemente.
  3. s3Aggiungete i pomodorini, una macinata di pepe, mescolate a cucinate per un minuto per fare insaporire il tutto. Togliete lo spicchio di aglio.
  4. s4Coprite con il brodo di verdure caldo, salate e mescolate. Portate a bollore e poi abbassate la fiamma, lasciando cuocere a fuoco dolce per circa un'ora. Se il brodo dovesse concentrarsi eccessivamente, aggiungete altro liquido, la zuppa deve risultare molto brodosa. Nel frattempo tagliate il pane a fette e disponetene due per ogni piatto.
  5. s5Togliete il coperchio, e sempre tenendo la fiamma bassa sgusciate le uova all'interno della zuppa, facendo attenzione a non rompere il tuorlo. Fate cuocere per un paio di minuti, fino a che l'albume non è cotto.
  6. s6Nei piatti dove avete disposto il pane in precedenza, versate le verdure e un uovo per ogni ciotola. Bagnate con il brodo e spolverizzate con le scaglie di pecorino.
Servite subito.

Variante Acquacotta

Potete aggiungere spinaci, verze, broccoli, cicoria o altre verdure di stagione a piacere.

I commenti degli utenti