Agnello alla sarda: cucina tradizionale

7 gennaio 2019

Ingredienti per 4 persone

L’agnello alla sarda è un piatto tipico della Sardegna, la quale basa sulla tradizione pastorale molto della sua storia e della sua economia. La carne di agnello, meglio se di Sardegna IGP, è un alimento eccellente sia dal punto di vista nutrizionale che per quanto riguarda il gusto. La sua carne bianca è tenera e magra e risulta digeribile e ricca di proteine nobili. Anche se la ricetta è tradizionale, ogni zona, per non dire ogni famiglia, ha la propria variante. L’agnello si cucina, come in questa versione, con patate e carciofi oppure con le olive verdi o con limone e uova. La presenza del mirto conferisce un aroma particolare, tipico della regione. Nel caso in cui non si riesca a reperire il mirto, è possibile sostituirlo con rosmarino e salvia. I carciofi, preferibilmente spinosi sardi, devono essere ben puliti così da arrivare al cuore che è la parte più tenera. Dei carciofi si possono utilizzare anche i gambi, se ben mondati. Servite il vostro agnello alla sarda caldo e accompagnatelo con il pane.

Preparazione Agnello alla sarda

  1. agnello-alla-sarda-1Lavate e asciugate con carta assorbente la carne di agnello. Praticate dei tagli e inserite all'interno l'aglio, pulito e tagliato a fettine. Pelate le patate e tagliatele a cubetti, poi pulite i carciofi e tagliateli a fette spesse.
  2. agnello-alla-sarda-2Mettete la carne in una teglia, distribuite tutto intorno le patate e i carciofi. Salate e spolverate con il pepe macinato fresco, unite il mirto, infine versate l'olio. Infornate a 200°C, per circa 40 minuti o fino a doratura completa.

I commenti degli utenti