Albicocche secche fatte in casa

16 luglio 2014
di Federica Mantovani

Ingredienti per 10 persone

Le albicocche secche sono ottime da consumare da sole o come base per la pasticceria. Quelle che sono reperibili in commercio provengono dalla California o dall’Australia, ma realizzarle a casa non è difficile. Occorre che ci siano le condizioni climatiche ottimali per ottenere un prodotto che non deperisca velocemente e che si possa conservare fino all’inverno. Questa preparazione si effettua in estate nel periodo di giugno – luglio quando le albicocche sono mature e saporite.

Preparazione Albicocche secche

  1. Sbucciate le albicocche e tagliatele a metà, eliminate i noccioli e disponetele su un ripiano di legno o un graticcio facile da spostare. Copritele con un panno di cotone o lino che lasci passare l'aria. Esponete i frutti alla luce e al calore del sole in modo tale che ne ricevano quanto più possibile. Potrebbe essere necessario spostare il ripiano più volte durante la giornata per garantire una corretta esposizione ed evitare che si inumidiscano. Durante la notte teneteli al riparo: potete riporli nel forno spento.
  2. Girate i frutti ogni 6 ore, dopo 2 - 3 giorni inizieranno a disidratarsi. In ambienti più umidi potrebbero occorrere fino a 7 giorni per la completa essiccazione dei frutti. Quando i frutti perdono il proprio colore e si presentano secchi al tatto possono essere conservati in un barattolo di vetro.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti