Amaretti alle nocciole, pasticcini raffinati e friabili

18 gennaio 2018

Ingredienti per 4 persone

Gli amaretti alle nocciole sono una variante dei classici amaretti alle mandorle. Al posto di questa frutta secca vengono difatti utilizzate le nocciole tostate e pelate. Molto raffinati e golosi sono ideali da servire con il caffè o come snack spezzafame. Si realizzano con pochissimi ingredienti albume d’uovo montato a neve ferma, zucchero, nocciole tostate e sbucciate e poca cannella in polvere. Per ottenere dei biscotti friabili sarà opportuno montare l’albume a lungo incorporando poco per volta lo zucchero e cuocerli in forno già caldo a 150°C. Se ben conservati, questi pasticcini si mantengono a lungo e possono essere confezionati anche per realizzare dei regali home made. Per rendere gli amaretti più graziosi si possono decorare con delle nocciole intere.

Preparazione Amaretti di nocciole

  1. amaretti-di-nocciole-step001Frullate finemente 100 g di nocciole tostate e pelate (tenetene da parte una ventina per la decorazione) fino ad ottenere una sorta di farina.
  2. amaretti-di-nocciole-step002Montate con le fruste elettriche a tutta velocità gli albumi aggiungendo man mano lo zucchero.
  3. amaretti-di-nocciole-step003Quando sono montati a neve ferma (si deve poter scrivere) aggiungere la farina di nocciole e un pizzico di cannella. Mescolate con una spatola con movimenti dall'alto verso il basso in modo da non sgonfiare gli albumi e incorporare aria. Ponete a riposare per mezz'ora al fresco.
  4. amaretti-di-nocciole-step004Passato il tempo di riposo riempite con il composto in un sac à poche e formate i biscottini su una placca rivestita con carta da forno distanziandoli tra loro in quanto in cottura tendono ad allargarsi. Decorare la superficie con una nocciola intera nel centro di ogni biscotto. Cuocete gli amaretti in forno già caldo a 150°C finché non iniziano a dorare sul bordo.
Sfornateli e fateli raffreddare del tutto prima di consumarli.

Variante Amaretti di nocciole

In alternativa alle nocciole intere, potete utilizzare la farina di nocciole facilmente reperibile in commercio. Le dosi rimangono invariate.

I commenti degli utenti