Anatra arrosto: secondo prelibato

1 aprile 2016

Ingredienti per 4 persone

L’anatra arrosto è un secondo piatto della tradizione culinaria italiana. Questa portata viene spesso servita nelle grandi occasioni in quanto la carne di questo volatile è molto pregiata e dal gusto ricco. Questo piatto può essere una valida alternativa al classico arrosto della domenica, servita sia con le patate che con verdure di stagione. L’anatra arrosto ha tempi di cottura piuttosto rapidi e l’abbinamento con le prugne conferisce al piatto una nota acidula e intensa ma dolce. Se preferite dare alla carne una nota speziata, aggiungete un cucchiaino di cannella, o chiodi di garofano o noce moscata. L’anatra ha proprietà nutrizionali molto simili alla carne di pollo, si tratta di una tipologia di carne magra che può essere consumata anche da chi segue un regime alimentare ipocalorico (purchè de ne elimini la pelle, che è la parte più grassa e calorica). L’anatra è molto utilizzata in altre tradizioni gastronomiche, ad esempio nella cucina cinese, il cui piatto più rappresentativo è l’anatra alla pechinese

Preparazione Anatra arrosto

  1. Riscaldate il forno a 200°C. Con un coltello affilato praticate delle incisioni diagonali sulla pelle del petto d’anatra, dovrete realizzarli in entrambi i versi fino a realizzare dei rombi. Massaggiate la carne con il sale, il pepe e il rosmarino su entrambi i lati. Mettete una padella sul fuoco e unite la carne disponendola dal lato della pelle. Lasciatela cuocere per 3 minuti fino a rendere la pelle croccantissima. Girate l'anatra dall'altro lato e fate dorare appena. Riportate l'anatra sulla pelle e sfumate con metà del vino e lasciate evaporare l’alcol. Trasferite l'anatra dalla parte della pelle in una pirofila calda. Cuocete a 200°C per 7 minuti.
  2. Affettate finemente i cipollotti. Nella padella in cui avete fatto rosolare la carne sciogliete il burro unite le cipolle e fate appassire, sfumate con il vino rimasto, il brandy, aggiungete la cannella, le prugne tagliate a tocchetti e l’aceto balsamico. Fate evaporare l’alcol, eliminate un cucchiaio di prugne dalla salsa. Frullate la salsa con il frullatore ad immersione per renderla omogenea. Versate qualche cucchiaio di salsa sul petto d’anatra e rimettete quella rimanente di nuovo sul fuoco, aggiungendo di nuovo le prugne. Fate restringere di circa la metà. Proseguite la cottura dell’anatra per altri 10 minuti. Aspettate 8 minuti prima di affettare la carne.
  3. Scaloppate il petto e servite cosparso di salsa alle prugne e poco fondo di cottura.
Servite tiepida

I commenti degli utenti