Baci di dama salati

1 gennaio 2015

Ingredienti per 4 persone

I baci di dama salati sono un’idea sfiziosa da realizzare per gli aperitivi e i buffet finger food delle festività. Questi biscotti salati prendono il loro nome dai tipici e famosi dolci piemontesi, composti da due palline di pasta frolla farcite con crema al cioccolato. Come per la loro controparte dolce, i baci di dama salati sono formati da palline di farina di mandorle in cui lo zucchero è sostituito con il parmigiano grattugiato. Il ripieno utilizzato in questa ricetta è a base di robiola condita con olive tritate, ma si possono ottenere numerose variante di baci di dama salati, con diverse farciture: sostituite le olive con erbe aromatiche o tonno e salmone. Una volta farciti, i baci di dama possono essere conservati per un paio di giorni in frigorifero, chiusi in un contenitore ermetico.

Preparazione Baci di dama salati

  1. baci di dama salati (3)In una ciotola unite le farine setacciate, il parmigiano grattugiato e il burro freddo a cubetti. Iniziate a impastare e aggiungete un po’ per volta il rum a filo.
  2. baci di dama salati (4)Continuate a lavorare l’impasto fino a ottenere una palla compatta e omogenea.
  3. baci di dama salati (5)Prendete dei pezzi di pasta e formate delle piccole sfere di uguale dimensione. Disponete le sfere ottenute su una teglia foderata con carta forno. Cuocete in forno preriscaldato a 180 °C per circa 20 minuti o fino a doratura completa.
  4. baci di dama salati (6)Lasciate raffreddare le sfere. Preparate il ripieno dei baci di dama mescolando la robiola e le olive tritate. Con l’aiuto di un sac à poche distribuite il ripieno sulla base di una pallina e accoppiatela con un'altra pallina per formare il bacio di dama.

I commenti degli utenti