Bocconcini di rana pescatrice

22 dicembre 2013

Ingredienti per 4 persone

I bocconcini di rana pescatrice sono un antipasto molto veloce da preparare. Questo pesce, noto anche come coda di rospo, è tipico del Nord Atlantico, del Mar Nero e anche del Mediterraneo. La sua carne, soda, elastica e un po’ simile a quella dell’aragosta, è molto pregiata e dopo la cottura diventa completamente bianca. Commercializzata senza testa e priva di pelle, non richiede un grande lavoro di preparazione. Potete riconoscerne la freschezza dall’aspetto lucido, brillante e dalla consistenza che deve essere elastica (né molle, né dura). Il sapore delicato del pesce si combina perfettamente con quello affumicato dello speck, proprio come vi proponiamo nella nostra ricetta.

Preparazione Bocconcini di rana pescatrice

  1. La rana pescatrice avvolta con lo speckSciacquate i filetti di rana pescatrice sotto l'acqua corrente fredda e asciugateli con carta da cucina. Eliminate l'osso centrale e tagliate il filetto a tranci ricavandone dei bocconcini.
  2. La rana pescatriceSalate e pepate il pesce, unite qualche ago di rosmarino e arrotolate ogni bocconcino di rana pescatrice con una fetta sottile di speck. Continuate fino a esaurimento ingredienti.
  3. Versate l'olio in una padella antiaderente, unite lo spicchio di aglio e fate scaldare. Adagiate i bocconcini all'interno della padella e fateli cuocere per 5 minuti girandoli spesso. Sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare. Una volta che il vino si è asciugato, spegnete il fuoco e portate subito a tavola.

Variante Bocconcini di rana pescatrice

Potete sostituire lo speck con il prosciutto crudo oppure la pancetta dolce. Per trasformare il piatto in un secondo, aggiungete una vellutata di patate aromatizzata al rosmarino.

I commenti degli utenti