Branzino al forno

4 febbraio 2014

Ingredienti per 4 persone

Il branzino al forno è una classico secondo della cucina italiana. È un piatto leggero e nutriente, ideale per chi è attento alla dieta ma non vuole rinunciare al gusto. Il branzino, noto anche con il nome di spigola, appartiene alla categoria dei pesci bianchi insieme all’orata, la sogliola, il dentice e il nasello. È considerato un pesce molto pregiato per via delle sue carni morbide e magre ma soprattutto per il sapore davvero delicato. Ricco di sali minerali, vitamine, proteine e omega 3 è un toccasana per la salute ed è un pesce ad altissima digeribilità. La pulizia del branzino è molto semplice, possiede, infatti una lisca piuttosto grande, resistente e di facile eliminazione; per questo motivo è possibile servire questo pesce anche ai più piccoli. Il branzino al forno è un modo semplice, veloce e salutare per guastare pienamente questo pesce.

Preparazione Branzino al forno

  1. step2Pulite il branzino: praticate un'incisione con le forbici o un coltello affilato sul ventre ed eliminate le interiora, squamatelo e sciacquatelo sotto l'acqua corrente. Tamponatelo con la carta assorbente da cucina. Salate l'interno della pancia e inserite 3 fettine di limone, precedentemente lavato e asciugato, la foglia di alloro e il rosmarino.
  2. step3Ungete con l'olio extravergine di oliva una teglia capiente e adagiatevi il branzino. Infornatelo a 200° C per 10 minuti.
  3. step4Sfumate il pesce con il vino bianco e proseguite la cottura per altri 20 minuti circa.
Servite immediatamente.

Variante Branzino al forno

Aggiungete, all'interno della pancia del pesce, l'aglio tritato con il prezzemolo. Sostituite il limone con le fettine di arancia oppure create un letto di verdure, con patate e zucchine, su cui adagiare il pesce durante la cottura.

Vino in abbinamento

Un piatto che propone un solo sapore primario da esaltare, quello del pesce, che vedrei bene abbinato a un bianco secco di media struttura, non troppo aromatico, come un Gavi, magari usato anche per sfumare in cottura.

Pier Giorgio Paglia Sommelier Master class

I commenti degli utenti