Branzino con carciofi in sfoglia, un secondo di pesce colorato

28 ottobre 2016
di Anna Moroni

Ingredienti per 6 persone

Preparazione Branzino con carciofi in sfoglia

  1. Pulite il branzino e dividetelo in due filetti. Profumateli con qualche pizzico di curry su entrambi i lati e scottateli, un minuto per lato, in una padella calda, precedentemente unta con un po’ d’olio.
  2. Tagliate i carciofi a spicchi e rosolateli in una padella con un filo d’olio. Lasciate raffreddare sia i carciofi sia il pesce.
  3. Srotolate la pasta sfoglia e ricavate dei dischetti, utilizzando tre coppapasta di dimensioni diverse.
  4. Disponete la prima metà del pesce su una teglia rivestita di carta forno, adagiate i carciofi e chiudete con l’altro filetto di branzino.
  5. Create una crosta con i dischetti di sfoglia, sistemandoli a piacere sul pesce. Con i ritagli, poi, realizzate la testa e la coda. Per l’occhio, usate una fettina di pomodorino e un’oliva nera.
  6. Spennellate il tutto con l’uovo sbattuto e infornate per dieci minuti a 200 °C.
Servite il vostro branzino con carciofi in sfoglia caldo.

Consigli dello chef

Potete accompagnare questo secondo piatto con del radicchio tardivo brasato dolcemente o con cime di broccolo romanesco in tempura fritte.

I commenti degli utenti