Calamari al profumo di limone

4 marzo 2016

Ingredienti per 4 persone

I calamari al profumo di limone sono un secondo piatto davvero veloce e gustoso, che combina il sapore del calamaro alla freschezza del limone e alla croccantezza di una panatura saporita. I calamari sono un mollusco semplice da cucinare: potete acquistarli già puliti e tagliati in anelli, ma se doveste decidere di acquistarli interi, la loro pulizia non presuppone il possesso di una particolare manualità. Partite togliendo l’osso interno e le sacche molli. Praticando una leggera pressione si elimina la pelle e le pinne e si procedere con il taglio. La cottura dei calamari deve essere molto rapida per ottenere una consistenza morbida ed evitare un risultato gommoso.

Preparazione Calamari al profumo di limone

  1. calamari-2Mondate i calamari: staccate i tentacoli, eliminate l'osso e le interiora. Con un movimento deciso eliminate l'occhio. Togliete anche le pinne e la pelle. Affettateli ad anelli di circa mezzo cm.
  2. calamari-3Affettate metà del limone a fette sottilissime, tagliate il pane a cubetti e tritate finemente il prezzemolo.
  3. calamari-4Scaldate in una padella 1 cucchiaio di olio fino a che è rovente. Unite il peperoncino e lo spicchio di aglio. Aggiungete i calamari e il limone e fateli saltare. Quando hanno preso temperatura, sfumateli con il vino bianco. Fate evaporare l'alcol e, quando il fondo è appena rappreso, togliete il pesce dal fuoco. Regolate di sale. In un altro tegame scaldate il resto dell'olio e fate dorare i cubetti di pane.
Servite i calamari su un letto di fettine di limone. Cospargete con i cubetti di pane.

I commenti degli utenti