Calamari in tegame: cucina siciliana

3 ottobre 2016

Ingredienti per 4 persone

I calamari in tegame sono un secondo piatto saporito e molto semplice da preparare. Si tratta di una ricetta tipica siciliana che consiste nel cuocere gli anelli di calamaro in umido immersi nel sugo del pomodoro. La cottura avviene all’interno del classico tegame di terracotta che mantiene il calore costante e permette una cottura lenta che permette ai calamari di rimanere teneri. Il sugo viene arricchito con uvetta sultanina e pinoli ma potete utilizzare gli ingredienti che più preferite. Ad esempio potete aggiungere al sugo delle acciughe o peperoncino per insaporire. Evitate di rosolare il prezzemolo assieme al trito di aglio e cipolla, rischiereste di bruciarlo rendendo amaro il sugo. Il prezzemolo inoltre perderebbe tutto il suo aroma, aggiungetelo fresco a fine cottura. Gustate i calamari in tegame con dei crostini di pane per raccogliere il sugo, in inverno potete servirli con della polenta grigliata. Se dovessero avanzare dei calamari potete utilizzarli per condire la pasta asciutta.

Preparazione Calamari in tegame

  1. calamari in tegame step1Lavate e pulite i calamari, estraete la testa e la cartilagine trasparente che si trova all'interno, con le dita ripuliteli dalle interiora. Eliminate anche gli occhi ed il dente. Risciacquate sotto acqua corrente fredda. Tagliate i calamari a rondelle.
  2. calamari in tegame step2Fate scaldare dell'olio extravergine d'oliva in un tegame di coccio. Tritate la cipolla e gli spicchi di aglio, fateli rosolare nell'olio.
  3. calamari in tegame step3Lasciate cuocere qualche minuto ed aggiungete l'uvetta e i pinoli.
  4. calamari in tegame step4Unite gli anelli di calamaro e le testine.
  5. calamari in tegame step5Tagliate a pezzi i pelati e versateli nel tegame, mescolate e fate cuocere per circa 35-40 minuti o finché i calamari sono teneri. Aggiungete acqua calda durante la cottura solo se il composto dovesse asciugarsi troppo. Unite il prezzemolo tritato.

I commenti degli utenti