Chifeletti, specialità triestina

21 aprile 2017

Ingredienti per 4 persone

I chifeletti sono un piatto tipico della cucina del Friuli Venezia Giulia e più precisamente della città di Trieste. Preparati con patate lesse, uova, farina e burro vengono poi fritti in abbondate olio di semi. Preparazione neutra e versatile si può servire come primo piatto, contorno salato per piatti di carne e verdure o nella loro versione dolce, cosparsi di zucchero semolato. Questo piatto dall’aspetto rustico e dalla consistenza simile agli gnocchi si trova in quasi tutte le trattorie triestine tanto da diventare nel tempo un’icona della cucina tradizionale di questa città. Il nome richiama quello austriaco e tedesco dei Kifel ossia dei cornetti. Infatti l’impasto di patate prima di essere fritto viene modellato una forma di mezzaluna come a ricordare dei baffi. In alternativa si può anche stendere l’impasto di patate in una sfoglia piuttosto grossa e ritagliare i chifeletti con le formine apposite.

Preparazione Chifeletti

  1. chifeletti-step-1Lavate e lessate le patate. Quando saranno cotte scolatele e sbucciatele.
  2. chifeletti-step-2Schiacciatele con lo schiacciapatate in una ciotola capiente o direttamente su una spianatoia, aggiungete la farina, il burro tagliato a piccoli pezzetti, la presa di sale e l'uovo.
  3. chifeletti-step-3Impastate velocemente fino ad ottener un impasto solido e compatto.
  4. chifeletti-step-4Prelevate poco impasto per volta, formate dei cilindri spessi 1 cm e poi tagliateli in più parti modellandoli a forma di cornetto. Cuoceteli pochi per volta in abbondante olio di arachidi finché non sono gonfi e dorati. Prelevateli con una schiumarola e scolateli su della carta da cucina. Salateli leggermente e serviteli caldi.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti