La ricetta delle cipolline in agrodolce

28 luglio 2014
di Lucilla Rubino

Ingredienti per 8 persone

Le cipolline in agrodolce sono una preparazione della tradizione italiana. Possono essere utilizzate sia come antipasto che come contorno e sono facili da realizzare a casa seguendo dei piccoli accorgimenti. Per delle cipolline ben cotte ma integre bisogna prestare attenzione a non mescolarle frequentemente durante la cottura a fuoco lentissimo poiché rischiano facilmente di sfaldarsi. L’aggiunta di zucchero e aceto, fondamentali per la ricetta delle cipolline in agrodolce, dona a questa preparazione un sapore caratteristico e deciso. Ne esistono numerose varianti: alcune prevedono l’utilizzo dell’olio, come legante, o dell’aceto balsamico, che dona alla preparazione un colore più brunito.

Preparazione Cipolle in agrodolce

  1. Mondate le cipolline e privatele del primo stato di buccia e disponetele sul fondo di una casseruola capiente. Le cipolline dovranno stare su un unico strato e non sovrapporsi. Sciogliete lo zucchero all'interno dell'aceto e irrorate le cipolline, copritele con il brodo: qualora non fosse sufficiente un litro potrete aggiungerne dell'altro fino a coprire completamente gli ortaggi. Aggiungete il burro fatto a pezzi, chiudete la casseruola con il coperchio e lasciate cuocere a fuoco basso.
  2. Quando il brodo è ridotto di un terzo mescolate le cipolline e continuate a cuocere per altri 5 minuti o finché non si è formato un fondo denso. Mescolate le cipolline con il fondo di cottura e servite tiepide come contorno o lasciate freddare se le utilizzate come antipasto.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti