Cipolle al forno: il contorno perfetto

28 maggio 2014

Ingredienti per 6 persone

Le cipolle al forno sono un contorno molto semplice da preparare, perfetto come accompagnamento a secondi di carne. Nella realizzazione del piatto si può utilizzare qualsiasi tipo di cipolla, anche quella bianca, ma è consigliata di gran lunga la cipolla di Tropea per il gusto più dolce e delicato. La cottura preliminare in acqua salata e acidula è inoltre necessaria per rendere questi ortaggi più digeribili ed eliminare gli effetti collaterali sgradevoli legati solitamente al loro consumo: per questo motivo le cipolle al forno sono una ricetta molto apprezzata anche da chi di solito non le gradisce o preferisce evitarle. L’utilizzo del pangrattato nella ricetta serve a conferire una maggiore doratura e consistenza croccante, ma è del tutto facoltativo soprattutto nel caso di intolleranze al glutine.

Preparazione Cipolle al forno

  1. La preparazione delle cipolle al fornoTagliate le estremità superiori e inferiori delle cipolle ed eliminate il primo strato di buccia.
  2. La preparazione delle cipolle al fornoPortate a ebollizione l’acqua in una pentola capiente. Salatela e aggiungete l’aceto di vino bianco. Versate le cipolle nell’acqua e fatele sbollentare per circa 10 minuti. Scolate le cipolle, asciugatele per bene e dividetele a metà in senso orizzontale.
  3. Le cipolle al forno in tegliaUngete una teglia da forno e disponete le mezze cipolle con il lato del taglio rivolto verso l’alto. Aggiungete sulla superficie delle cipolle il pepe nero macinato, il sale, un po’ di pangrattato, il timo e il prezzemolo tritato. Ultimate cospargendo con un ulteriore filo di olio. Cuocete in forno ventilato a 180 °C (se forno statico a 200 °C) per circa 50 minuti o fino a doratura. Se preferite, ultimate la cottura per 5 minuti sotto il grill.
Servite le cipolle tiepide o fredde.

Vino in abbinamento

Un contorno che, insieme ad altre verdure, può diventare un secondo vegetariano. Considerando anche l'eventuale accompagnamento, puntiamo su toni fruttati e freschezza, con il giusto apporto "vinoso": un Oltrepò Pavese Brut Rosé.

Alessio Pietrobattista Esperto di vino, collabora con diverse guide del settore

I commenti degli utenti