Come si pulisce il granchio

  • TIPOLOGIA
  • Difficoltà
  • Preparazione
  • Calorie
  • Ricetta light
  • Ricetta per celiaci
19 gennaio 2016

Ingredienti per 2 persone

Il granchio è un crostaceo dalle carni dolci e prelibate. Spesso si trova in commercio confezionato o surgelato, ma è altrettanto comune trovarlo nel banco pescheria. È proprio l’idea che non sia facile da pulire il motivo per il quale spesso si ricorre a un prodotto già pronto. A differenza di ciò che si crede in poche semplici mosse si possono assaporare le sue carni. Come? Occorre sbollentarlo leggermente e aiutarsi con gli appositi strumenti: occorrono esclusivamente un coltello affilato, o uno schiaccianoci, un cucchiaino e uno spiedino di legno. Scegliete di utilizzare il granchio per una versione piccante del lobster roll, per un primo piatto delicato, delle polpette saporite o per dei bignè per San Valentino.

Preparazione Come si pulisce il granchio

  1. Granchio - 01Immergete il granchio in una pentola in cui bolle abbondante acqua. Deve cuocere per 10 minuti.
  2. Granchio - 02Quando si è raffreddato staccate le chele e le zampe.
  3. Granchio - 03Eliminate la coda.
  4. Granchio - 04Inserite la punta del coltello all'interno del guscio e facendo una leggera pressione staccatelo.
  5. Granchio - 05Con un cucchiaino tirate via la polpa e il corallo dal carapace. Assicuratevi di aver recuperato polpa e corallo anche dalla parte inferiore. Disarticolate le chele e aiutandovi con un coltello o uno schiaccianoci prelevate la polpa. Svuotate anche le zampe con uno stuzzicadenti.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti