Concentrato di pomodoro fatto in casa

25 luglio 2014
di Giovanna Anselmi

Ingredienti

Il concentrato di pomodoro è una salsa di pomodoro parzialmente disidratata che, a livello domestico, si ottiene addensando prima la salsa di pomodoro e poi facendole perdere umidità in forno oppure, come avviene nelle regioni del Sud, esponendo i pomodori al sole e amalgamandoli man mano che la polpa si asciuga. La preparazione è ideale da preparare nella stagione estiva scegliendo pomodori maturi, integri e saporiti. Il concentrato di pomodoro industriale, invece, si ottiene mediante la cottura del pomodoro in recipienti speciali, dai quali vengono continuamente ispirati i vapori prodotti. Si può calcolare che 100 g di concentrato, di doppio concentrato e di triplo concentrato corrispondano rispettivamente a 300, 500 e 600 g di polpa di pomodoro fresca. Secondo le preparazioni il concentrato va diluito con differenti quantità di acqua.

Preparazione Concentrato di pomodoro

  1. Iniziate scegliendo pomodori integri e sodi. Lavateli, asciugateli e tagliateli a metà. Versate l'olio in una pentola, fatelo scaldare e aggiungete i pomodori e il sale. Portate a bollore e fate cuocere ancora per altri 10 minuti. Fate intiepidire. Passate i pomodori al passaverdure per eliminare bucce e semi.
  2. Ungete 2 teglie, con bordi abbastanza alti, da 36 x 46 cm con 2 cucchiai di olio su ciascuna teglia. Versate la passata di pomodoro, distribuitelo uniformemente su tutta la superficie e infornate in forno già caldo a 150 °C per 3 ore. Il pomodoro inizierà a scurirsi e a perdere liquidi, dovete avere cura di mescolare a intervalli regolari di 30 minuti. Al termine delle 3 ore il pomodoro raggiunge la consistenza di una salsa, abbassate la temperatura del forno a 130 °C e cuocete ancora per 30 minuti. Conservate in barattoli sterilizzati e in un luogo fresco e asciutto.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti