Coq au vin con verdure

25 aprile 2016

Ingredienti per 6 persone

Il coq au vin è una secondo piatto tradizionale della cucina francese. Si tratta di uno stufato di gallo marinato nel vino rosso con cipolle e funghi, e sfumato con il cognac. È un piatto ricco di sapere, ideale per un pranzo in famiglia o un’occasione importante. La sua realizzazione è piuttosto semplice ma richiede lunghi tempi di attesa. La carne è marinata per 12 – 24 ore, per poi essere cotta per circa 2 ore a fuoco lento. Per preparare il coq au vin scegliete un gallo ruspante, che ha carni più sode, magre e saporite, la pelle elastica e morbida, il gallo viene macellato intorno ai 10 mesi d’età. Questa tipologia di volatile si adatta meglio alla cottura lunga. Se non avete molta dimestichezza con il pulire e tagliare il gallo, fatelo dividere in tranci dal vostro macellaio di fiducia. Il coq au vin si presta ad essere accompagnato con crostini di pane caldi, un tradizionale puré di patate o una porzione di riso basmati, diventa così un piatto unico. Altrimenti, se preferite prepararlo come secondo, potete prevedere un intero menu francese, accostandolo ad una zuppa di cipolle, al puré di patate e a un dolce come la tarte tatin.

Preparazione Coq au vin

  1. Preparate la marinata versando il vino, unite 1 carota a rondelle, il rosmarino e il timo legati, 1 scalogno diviso a metà e il pepe nero in un recipiente di vetro. Tagliate il pollo a pezzi e metteteli nella marinatura, conservandoli in frigorifero per tutta la notte.
  2. Togliete la carne dalla marinatura, tamponandola leggermente. In una padella capiente scaldate il burro con l’olio e, appena sfrigola, aggiungete i pezzi di pollo. Fateli rosolare uniformemente, poi toglieteli dal fuoco e tenete da parte il fondo di cottura. Tagliate a julienne le carote, tritate gli scalogni, schiacciate l’aglio e fateli imbiondire nella casseruola con il fondo. Rimettete la carne, sfumate con il cognac e spolverizzate con la farina. Aggiungete i funghi e le cipolline, filtrate il vino della marinatura da erbe e spezie e usatelo man mano per bagnare la carne. Regolate di sale e pepe e cuocete a fuoco lento per circa 1 ora e mezza a pentola coperta.
  3. Quando il pollo risulta tenero e ben cotto toglietelo dalla casseruola e tenetelo al caldo insieme ai funghi, le cipolle e le carote. Passate il fondo di cottura al colino, premendo bene per far uscire tutti i succhi, rimettetelo in padella con una noce di burro e fatelo addensare per qualche minuto.
Servite con funghi, cipolle e carote e nappate con il fondo di cottura.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti