Cornetti salati

15 gennaio 2014

Ingredienti per 6 persone

I cornetti salati sono un antipasto finger food veloce e sfizioso, molto versatile per via della molteplice varietà di farcitura con i quali possono essere arricchiti. L’impasto è formato da una base grassa composta da burro e formaggio cremoso, alla quale è aggiunta solo la farina e un po’ di sale. La riuscita di questa ricetta, che non contiene uova, è nel riposo dell’impasto in frigorifero: dalle 4 alle 48 ore. La cottura in forno ad alte temperature rende l’impasto sfogliato. Il sapore è molto ricco grazie alla presenza del formaggio cremoso. Questi mini cornetti salati, adatti da servire in ogni stagione, sono ispirati ai rugelach, originariamente solo dolci, e appartenenti alla tradizione culinaria ebraica.

Preparazione Cornetti salati

  1. L'impasto dei cornetti salatiIn una ciotola capiente impastate velocemente il burro freddo tagliato a dadini, la farina, la robiola e il cucchiaino di sale. Amalgamate bene tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto compatto. Formate una palla, rivestitela con la pellicola trasparente e lasciatela rassodare in frigorifero per 4 ore. Se preferite potete preparare l'impasto in anticipo e lasciarlo a riposo in frigorifero per 48 ore.
  2. La preparazione dei cornetti salatiTrascorso il tempo, riprendete l'impasto, stendetelo su una spianatoia leggermente infarinata e, aiutandovi con un piatto rovesciato, ritagliate un cerchio. Con una spatola oppure un cucchiaio, spalmate il patè di olive taggiasche e, con una rondella dentellata, tagliate il cerchio di pasta a spicchi. Arrotolate i triangoli di pasta partendo dalla base fino ad arrivare al vertice e disponete i cornetti su una teglia rivestita con carta forno. Cuocete a 200 °C per 20 minuti, i cornetti sono pronti quando diventano dorati.
Servite freddi.

Variante Cornetti salati

Farcite i cornetti salati con il pesto genovese, affettati oppure con formaggio fresco e noci tritate. Se preferite, prima della cottura, spennellate i cornetti con un po' di acqua e cospargete con semi di sesamo.

Vino in abbinamento

A questi deliziosi croissant abbinerei un vino in grado di detergere bene il palato, visto l'utilizzo di burro e formaggio cremoso. Sceglierei una bollicina elegante e non troppo aggressiva, come un Franciacorrta Pas Dosé.  

Pier Giorgio Paglia Sommelier Master class

I commenti degli utenti