Crostata al rabarbaro, merenda genuina

8 gennaio 2017

Ingredienti per 6 persone

La crostata al rabarbaro è un dolce molto goloso e genuino. Ingrediente principale è appunto il rabarbaro, una pianta erbacea proveniente dal Tibet e dalla Cina ma ormai diffusa in tutta Europa. Tuttavia è bene sapere che del rabarbaro si consumano solamente le coste, dalla tipica sfumatura rossa, mentre le foglie sono tossiche. Molto versatile, con questa pianta si producono liquori, amari, sciroppi e la classica marmellata, da preparare con il solo rabarbaro oppure in accostamento alle fragole, in modo da aumentare la nota dolce e rendere la confettura ancora più ghiotta e colorata. Molto semplice da realizzare, la crostata al rabarbaro si realizza partendo dalla classica base di pasta frolla poi farcita con abbondante conserva, già pronta o fatta in casa. Ottima sia per la colazione che come dessert, servita con una gustosa crema alla vaniglia, la crostata al rabarbaro è ideale anche a merenda, insieme a una tazza di tè: il gusto delicato e leggermente asprigno tipico del rabarbaro vi conquisterà al primo assaggio.

Preparazione Crostata al rabarbaro

  1. In una ciotola capiente mescolate la farina con il burro freddo tagliato a tocchetti fino a ottenere un composto sabbioso. Unite 100 g di zucchero, un tuorlo, la scorza del limone grattugiata e impastate fino ad ottenere un composto liscio e compatto. Ricopritelo con pellicola per alimenti e riponetelo in frigorifero per 30 minuti.
  2. Prendete l’impasto e stendetelo con il mattarello su un piano leggermente infarinato fino a raggiungere lo spessore di circa 1 cm. Imburrate e infarinate una teglia e rivestitela con la frolla. Farcite uniformemente con la marmellata di rabarbaro e decorate con le losanghe ricavate dalla frolla avanzata. Infornate in forno preriscaldato a 180°C per 40 minuti circa.
  3. In un pentolino mettete a scaldare il latte con il baccello di vaniglia diviso a metà per il senso della lunghezza. A parte, con le fruste, lavorate tre tuorli con 100 g di zucchero fino a ottenere una crema liscia e corposa. Eliminate la bacca di vaniglia dal latte e unitelo ai tuorli. Trasferite il composto in una in un recipiente per la cottura a bagnomaria e fatelo addensare. Decorate la crostata prima di servire.
Servite tiepido o freddo.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti