Crostata di crema pasticcera e prugne

18 settembre 2015
di Marta Pezzi

Ingredienti per 6 persone

La crostata di crema e prugne è un dolce da forno, da offrire per merenda o per dessert. La nostra crostata di crema e prugne ha una base di pasta frolla che si prepara in pochi minuti prima di essere conservata in frigo. La farcitura è a base di crema pasticcera, una delle farce più classiche della pasticceria italiana. La crema si prepara con latte, tuorli, zucchero e maizena e viene aromatizzata al limone e alla vaniglia. Sia per la pasta frolla che per la crema pasticcera abbiamo bisogno della scorza di limone: assicuratevi che si tratti di limoni biologici o non trattati. La base di pasta frolla va cotta in forno, per evitare che si gonfi e per avere una cottura più omogenea si procede con un tipo di cottura detta alla cieca. Per la cottura alla cieca si dispone un disco di carta forno dello stesso diametro della teglia sulla base della pasta frolla (già adagiata nella teglia). La carta forno viene poi coperta da legumi secchi come ceci o fagioli che oltre a pesare sulla frolla distribuiscono uniformemente il calore su tutta la crostata. Abbiamo completato la nostra crostata con delle fettine di prugna leggermente caramellate. Le crostate alla frutta come quella alle albicocche, alle fragole o alle pesche, sono dolci genuini adatti alla colazione e per chi segue una dieta vegetariana.

Preparazione Crostata di crema e prugne

  1. Preparate la pasta frolla disponendo la farina setacciata a fontana; unite al centro 2 tuorli, 120 g di zucchero, 120 g burro e la scorza grattugiata di 1 limone. Incidete la bacca di vaniglia nel senso della lunghezza e raschiate dell'interno i semini. Aggiungetene metà all'impasto; conservate l'altra metà dei semi e l'involucro esterno della bacca. Incorporate tutti gli ingredienti e quando avrete ottenuto un impasto omogeneo copritelo con la pellicola e conservatelo in frigorifero per 30 minuti.
  2. Preparate la crema portando a bollore il latte con l'involucro esterno della bacca di vaniglia e la scorza di 1 limone (non grattugiata). Appena inizia a bollire, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. In una casseruola unite 5 tuorli con 250 g di zucchero, la maizena e i semi di vaniglia rimasti. Mescolate con l'aiuto di una frusta elettrica: quando il composto inizia a diventare bianco e spumoso portatelo sul fuoco a fiamma bassa e unite un poco alla volta il latte che avrete filtrato. Mescolate continuamente finché la crema inizia ad addensarsi. Versatela in un piatto, coprite con pellicola a contatto e conservate in frigorifero.
  3. Accendete il forno a 180 °C. Imburrate e infarinate una teglia per torta di 24 cm di diametro. Prelevate la pasta frolla dal frigorifero, stendetela con il matterello e adagiatela nella teglia. Per evitare che nel forno la crostata si gonfi procedete con la cottura alla cieca: coprite con un disco di carta forno dello stesso diametro della teglia e riempitelo con legumi secchi (ceci o fagioli). Infornate per 30 - 35 minuti. Sfornate la crostata, lasciatela raffreddare eliminando i legumi e la carta forno. Riempite con la crema pasticcera.
  4. Lavate e asciugate le prugne, tagliatele a fettine. Inumidite con un poco di acqua una padella anti aderente, cospargete il fondo con metà dello zucchero rimanente, disponetevi sopra le fettine di prugna e coprite con lo zucchero rimasto. Accendete il fuoco e fate caramellare le prugne, girandole man mano che lo zucchero si scioglie. Guarnite la crostata con le fette di prugna caramellate e cuocetela per 5 minuti con la funzione grill del forno. Fate raffreddare prima di servire.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti