Crostata vegana della nonna

24 giugno 2016

Ingredienti per 4 persone

La crostata della nonna è uno dei dolci per eccellenza della tradizione culinaria Toscana e più precisamente della città di Firenze. Si tratta di una ricetta molto semplice e conosciuta in tutto il mondo. È possibile realizzare questo goloso dolce anche inversione vegana utilizzando un guscio di pasta realizzato senza uova e con olio di semi di girasole ripieno di una golosa crema a base di latte vegetale di riso o di soia e aromatizzata con la buccia del limone e vaniglia. La superficie viene poi cosparsa di pinoli e la torta, una volta fredda viene servita con abbondante zucchero a velo. Questo dolce, che nella versione normale, si trova in tutti i bar e le pasticcerie fiorentine, ha origini antiche e contese tra la regione Toscana e la limitrofa Liguria. In realtà è stata ideata dal cuoco fiorentino Guido Samorini per gli esigenti clienti del suo ristorante i quali richiedevano spesso novità nel menù in particolare nella carta dei dolci. È un dolce dal gusto particolarmente avvolgente anche nella versione vegana. È ideale da servire come dessert di fine pasto o come golosa merenda.

Preparazione Crostata vegana della nonna

 
  1. crostata vegana della nonna (3)In una ciotola capiente unite la farina con il bicarbonato, la buccia grattugiata del limone e lo zucchero semolato. Mescolate bene. Aggiungete l'olio di semi e impastate prima con un cucchiaio e poi con le mani fino ad ottenere una pasta liscia. Eventualmente aggiungete poca acqua man mano che lavorate se l'impasto risulta troppo secco. Mettete in frigo a riposare per un'ora.
  2. crostata vegana della nonna (4)Preparate nel frattempo la crema. Mescolate lo zucchero di canna con la fecola. Aggiungete il latte di riso e i semini di una bacca di vaniglia. Mettete la crema sul fuoco e cucinatela fino a quando non diventa densa. Versatela su un piatto da portata, copritela con della pellicola a contatto e fatela raffreddare.
  3. crostata vegana della nonna (6)Riprendete la pasta e stendetene ¾ in una sfoglia sottile quindi rivestite uno stampo da crostata ben unto di 24 cm di diametro coprendo anche i bordi. Riempite con la crema e livellate bene. Stendete la rimanente frolla in un'altra sfoglia e ricoprite la superficie sigillando bene i bordi.
  4. crostata vegana della nonna (5)Distribuite su tutta la superficie i pinoli premendoli leggermente e Infornate a 180°C per 20 minuti.
  5. crostata vbegana della nonna still (4)Fate raffreddare completamente prima di servire cospargendo la superficie con tanto zucchero a velo.

Variante Crostata vegana della nonna

Provate la versione vegana al cacao aggiungendo alla crema 50 g di cacao in polvere durante la cottura.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti