Dorayaki con la nutella: dal Giappone

3 ottobre 2015

Ingredienti per 4 persone

I dorayaki sono la classica merenda giapponese, conosciuti in Occidente tramite manga e anime, sono semplici da preparare. Si tratta di dischi di pastella cotti in apposite padelle antiaderenti o in una comune padella per crêpes. Queste frittelle sono abbastanza simili ai pancakes, ma l’impasto contiene miele, il che ne rende la colorazione dorata o brunita. Al pari delle crêpes, anche per i dorayaki l’impasto deve riposare per almeno 30 minuti prima della cottura. In principio si realizzava una sola frittella più grande da chiudere su se stessa, dal 1914 si è imposta l’attuale composizione di questo dolce al cioccolato. Una prima frittella viene farcita, se ne aggiunge un’altra a racchiudere il ripieno. Normalmente in Giappone per farcire i dorayaki vengono utilizzati l’anko, una marmellata fatta con i semi di azuky, o lo shiroan, una crema di fagioli dolce. Per i gusti più occidentali è possibile utilizzare una confettura a scelta o una crema di cioccolato e nocciole. Per una variante più estiva si possono farcire queste frittelle con gelato al tè matcha.

Preparazione Dorayaki

  1. dorayaki  (1)Sbattete le uova con lo zucchero e il cucchiaio di miele. Setacciate la farina e aggiungetela alle uova, mescolando con cura.
  2. dorayaki  (2)Sciogliete il lievito nell'acqua e unite all'impasto. Lasciate l'impasto in frigo a riposare per almeno 30 minuti.
  3. dorayaki  (3)Scaldate una padella antiaderente sul fornello, ungetela con un carta da cucina imbevuta di olio e versate un cucchiaio di pastella. Quando la superficie della frittella si riempie di bolle, giratela e cuocetela per pochi istanti anche dall'altra parte.
  4. dorayaki  (5)Una volta cotte tutte le fritte, farcitene la metà con la crema al cioccolato. Completate con una seconda frittella e schiacciate leggermente.
Gustate i dorayaki tiepidi o freddi.

I commenti degli utenti