Frittelle di ricotta

28 gennaio 2015

Ingredienti per 8 persone

Le frittelle di ricotta sono dei dolci fritti di origine toscana molto facili da preparare. Adatte da servire durante il periodo natalizio o durante il carnevale sono simili alle normali frittelle, ma hanno come ingrediente aggiuntivo la ricotta che le rende particolarmente soffici e delicate, donando un leggero retrogusto di latte. L’impasto può essere arricchito con uvetta o gocce di cioccolato o insaporito con un bicchierino di liquore. Fritte in olio di arachide, che mantiene bene la temperatura, le frittelle di ricotta vanno servite fredde e cosparse di zucchero a velo. La ricotta è un latticino spesso usato in pasticceria per la realizzazione di torte lievitate e creme o come sostituto più leggero del burro e della panna. Per la realizzazione dei dolci solitamente viene usata ricotta vaccina, o in regioni come la Sicilia e la Sardegna quella di pecora.

Preparazione Frittelle di ricotta

  1. In una ciotola lavorate la ricotta con lo zucchero fino a renderla cremosa. Unite la farina setacciata con il lievito, le uova, la buccia grattugiata del limone e un pizzico di sale. Mescolate con un cucchiaio di legno e lasciare riposare in frigo per un paio di ore.
  2. Passato il tempo di riposo versate abbondante olio di arachide in una padella larga e, quando arriva a temperatura, versate pochi cucchiai di impasto per volta per non abbassare eccessivamente la temperatura dell'olio.
  3. Quando le frittelle sono dorate scolatele e ponete su un foglio di carta paglia in modo che assorba l'unto in eccesso. Proseguite così fino a finire l'impasto. Una volta fredde servite le frittelle cospargendole con abbondante zucchero a velo.

I commenti degli utenti