Frutta caramellata cinese, per il dessert

13 maggio 2017

Ingredienti per 6 persone

La frutta caramellata è un piatto che si trova frequentemente nei menu del ristorante cinese o giapponese. Solitamente sostituisce il dessert vero e proprio lasciando ai commensali la parvenza di aver concluso il pasto con un peccato di gola che salvaguardi la linea. In effetti, però, la frutta viene sottoposta a due cotture: dovete passarla rapidamente in una pastella leggera e friggerla per qualche secondo fino a farne rapprendere la superficie. Solo in un secondo momento viene glassata in abbondante caramello per una finitura croccante. Scegliete sempre frutta di stagione prestando attenzione a quelle varietà che non contengano troppa acqua o siano troppo fibrosi: evitate fragole, agrumi o cocco. Prediligete banane, pere o mele, ananas o albicocche e tagliatele tutte della stessa dimensione per ottenere una cottura uniforme delle frittelle. Utilizzando la stessa tecnica potrete creare dei simpatici spiedini, ricordate comunque di completare il piatto aggiungendo qualche seme di sesamo per conferire ulteriore croccantezza.

Preparazione Frutta caramellata cinese

  1. Per prima cosa preprate la pastella: dividete i tuorli dagli albumi e tenete questi ultimi da parte. Sbattete i tuorli con 200 ml di acqua aggiungendo la farina e il lievito setacciati fino ad ottenere un composto omogeneo.
  2. Montate gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale e uniteli delicatamente alla pastella mescolando dal basso verso l'alto.
  3. Mettete l’olio di semi a scaldare in una pentola capiente e, quando giunge a temperatura, intingete ogni pezzo di frutta nella pastella, ricopritelo interamente e immergetelo nell’olio bollente. Quando la pastella è dorata, scolate la frutta fritta e fatela asciugare su un vassoio ricoperto con un foglio di carta assorbente.
  4. Preparare il caramello facendo sciogliere in una pentola l’acqua con lo zucchero e il glucosio. Lasciate cuocere a fuoco molto dolce fino al raggiungimento di una temperatura di 155°C. Per essere perfetto il caramello deve assumere un colorito biondo ed avere una consistenza piuttosto morbida e liquida, come uno sciroppo.
  5. Per arrestare la cottura riempite una ciotola capiente con abbondante ghiaccio e immergetevi la pentola con il caramello. In questo modo lo sciroppo si raffredda molto velocemente.
  6. Infilzate i pezzi di frutta fritta con uno spiedo di legno. Immergete la frutta nel caramello e adagiatela su un foglio di carta da forno. Aspettate qualche minuto fino a che il caramello non si solidifica.
Cospargete con i semi di sesamo.

Variante Frutta caramellata cinese

Potete servire la frutta caramellata con una pallina di gelato.

I commenti degli utenti