Garganelli con stracotto di vitello: per il pranzo della domenica

11 luglio 2018

Ingredienti per 4 persone

I garganelli con stracotto di vitello, sono un gustoso primo piatto ideale da consumare durante il pranzo della domenica. I garganelli sono un formato di pasta all’uovo tipico della Romagna e ormai diffuso in tutta Italia. Per prepararli i quadrati di pasta vengono fatti rotolare su un pettine con un apposito bastoncino, azione che conferisce loro la classica rigatura. Questa conformazione li rende golosi e ruvidi, perfetti per raccogliere ogni tipo di sugo. La leggenda vuole che i garganelli siano nati il giorno in cui una azdora romagnola, intenta a preparare i cappelletti, si accorse che un gatto di casa si era mangiato tutto il ripieno dei ravioli. E aguzzato l’ingegno trovò una soluzione arricciando la pasta all’uovo. In questa ricetta condite i garganelli fatti in casa con lo stracotto, cucinato fino a che la carne diventa morbida e si sfalda. Se preferite, potete aggiungere alla base dello stracotto funghi secchi ammollati e tritati. Accompagnate il piatto con un calice di vino rosso. Servite caldissimo con una spolverizzata di parmigiano grattugiato.

Preparazione Garganelli con stracotto di vitello

  1. garganelli-al-sugo-di-stracotto-1Preparate lo stracotto: infarinate i pezzi di carne e fateli rosolare nell’olio bollente fino a che sono dorati.
  2. garganelli-con-stracotto-di-vitello-2Tritate carota, sedano e cipolla con i rami di rosmarino. Levate la carne dall'olio e fate appassire le verdure, aggiungendo anche l’aglio. Quando sono morbide, aggiungete la carne e riportatela in temperatura. Sfumate con il vino rosso.
  3. garganelli-al-sugo-di-stracotto-3Unite anche la passata di pomodoro e continuate la cottura per circa 90 minuti a bassa fiamma, fino a che la carne non comincia a disfarsi. Togliete la carne dal fondo di cottura e disfatela con 2 forchette. Cuocete i garganelli in abbondante acqua salata, scolateli al dente e conditeli con il sugo di stracotto.
Servite caldissimi.

I commenti degli utenti