Gelato ai frutti di bosco, senza gelatiera

26 agosto 2015
di Lisa Pedrini

Ingredienti per 8 persone

Il gelato ai frutti di bosco senza gelatiera è un dolce al cucchiaio, da preparare nelle calde sere d’estate. La preparazione che proponiamo in questa ricetta è facilmente adattabile anche alle singole varietà di frutti di bosco quindi more, lamponi, ribes, purché le quantità rimangano invariate. Esistono alcune linee guida da seguire nella preparazione di un gelato fatto in casa: utilizzate uova freschissime perché gli albumi anche se riscaldati insieme al latte (per favorirne la pastorizzazione) non sono cotti. Il latte deve essere fresco e non a lunga conservazione perché quest’ultimo, per i trattamenti subiti, può alterare il gusto del gelato. Inoltre è preferibile il latte intero perché la maggiore quantità di grassi conferisce al gelato una consistenza più cremosa. Infine, in qualsiasi preparazione è richiesta la scorza di limone, assicuratevi di usare un limone non trattato: in questo modo saprete che la buccia non è venuta a contatto con sostanze inquinanti e tossiche, dannose per la salute. Come tutte le ricette estive, il gelato ai frutti di bosco è legato alla stagionalità della frutta: i frutti di bosco maturano tra la fine di maggio e l’inizio di giugno e se ne possono trovare di selvatici verso la fine di settembre, quindi affrettatevi e preparate anche voi il vostro gelato.

Preparazione Gelato ai frutti di bosco

  1. In un pentolino, versate il latte, la scorza di limone, gli albumi e lo zucchero. Accendete il fuoco e, tenendo la fiamma bassa, montate il composto con una frusta. Spegnete il fuoco quando il composto è caldo, avendo cura di non portarlo a ebollizione. Lasciate intiepidire.
  2. Lavate e asciugate i frutti di bosco e frullateli insieme al succo di limone filtrato e a 3-4 foglioline di menta.
  3. Eliminate la scorza di limone dal composto di latte e albumi e aggiungete la purea di frutti di bosco, mescolando lentamente. Montante la panna con i semi di vaniglia che si estraggono incidendo la bacca nel senso della lunghezza e raschiando l'interno con la punta di un coltello. Unite delicatamente la panna al composto.
  4. Versate il tutto in una vaschetta di acciaio e conservate in freezer. Dopo 30 minuti, prendete la vaschetta dal freezer e mescolate con un cucchiaio dall'esterno verso l'interno, riponete il gelato di nuovo nel freezer e ripetete l'operazione per altre 5 volte. Prima di servire, lasciate ammorbidire  il gelato per qualche minuto fuori dal freezer. Guarnite con qualche fogliolina di menta.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti