Involtini di cavolo con riso pilaf, un piatto unico dall’aspetto esotico

20 novembre 2016
di Luisanna Messeri

Ingredienti per 6 persone

Preparazione Involtini di cavolo con riso pilaf

  1. Mettete il riso basmati in una pirofila. Aggiungete una cipolla con i chiodi di garofano inseriti al suo interno e versate il brodo, fino a  coprire il riso. Coprite con la carta stagnola e infornate per 20 minuti a 180 °C.
  2. Sbollentate in due pentole diverse le foglie di cavolo nero e quelle di verza in acqua salata, solo pochi istanti e poi passatele sotto il getto dell’acqua fredda e asciugatele. Eliminate le parti più dure della verza.
  3. Mettete il pane raffermo a bagno nel latte, poi strizzatelo e trasferitelo in una ciotola. Tritate la carne già cotta e mettetela nella ciotola insieme al pane. Aggiungete anche la pancetta tagliata a dadini.
  4. Unite il parmigiano, regolate di sale e pepe e legate il composto del nostro ripieno con un uovo. Mescolate bene il tutto. Distendete le foglie di verza su un piano e adagiate sopra quelle di cavolo nero.
  5. Con il ripieno appena preparato, formate delle grosse polpette e adagiatele al centro delle foglie di verdure. Chiudete gli involtini per formare dei fagottini, utilizzando lo spago da cucina per fissare meglio le foglie.
  6. In un tegame capiente con olio extravergine rosolate la cipolla tritata finemente e lo spicchio d’aglio intero. Profumate con il rosmarino. Mettete nel tegame gli involtini e sfumate con il vino bianco.
  7. Una volta evaporato l’alcol, unite il concentrato di pomodoro e mescolate per farlo sciogliere. Coprite il tegame con il coperchio e portate a cottura gli involtini a fiamma media: occorreranno circa 20 minuti.
  8. Sfornate il riso pilaf e disponetelo sul piatto da portata, come base. Adagiate gli involtini di verza e condite il tutto con il loro sughetto di cottura.
Completate con del prezzemolo tritato e servite.

I commenti degli utenti