Manfredi con ricotta, un primo vegetariano per i giorni di festa

6 dicembre 2017

Ingredienti per 4 persone

I manfredi con la ricotta sono un piatto tipico della cucina partenopea da portare in tavola nei giorni di festa come alternativa ai classici maccheroni con il ragù. Alla salsa di pomodoro, fatta cuocere a lungo, si aggiunge una buona quantità di ricotta (spesso di bufala) creando una deliziosa cremina che andrà ad avvolgere i manfredi, pasta lunga simile alle mafaldine o reginette. La tradizione vuole che questo piatto sia portato in tavola anche nel giorno di Santo Stefano. Spesso poi al posto del semplice sugo di pomodoro viene aggiunto il ragù napoletano, rendendo così il piatto ancora più ricco. Pare che questa semplice quanto buonissima ricetta fu inventata nel lontano 1250 per il Re di Sicilia, Manfredi di Svevia, all’epoca in guerra con il Papato per imporre il suo dominio sull’Italia meridionale. Durante la sua risalita il Re giunse con le sue truppe nel Sannio dove venne accolto dalla popolazione con un delizioso piatto di pasta insaporito con il suo formaggio preferito: la ricotta. Originariamente questo piatto però non prevedeva l’aggiunta di pomodoro, che si ebbe solo in seguito alla sua importazione. Dal 1300 i Manfredi con la ricotta sono diventati un simbolo della cucina napoletana.

Preparazione Manfredi con ricotta

  1. manfredi-1Affettate a velo la cipolla e fatela soffriggere dolcemente in olio extravergine di oliva.
  2. manfredi-2Unite la passata di pomodoro, salate e fate cuocete con il coperchio a fiamma bassa per circa 2 ore. A fine cottura profumate con qualche foglia di basilico.
  3. manfredi-3Lavorate a crema la ricotta e amalgamatela al parmigiano grattugiato. Profumate con il pepe.
  4. manfredi-4Una volta pronto fate raffreddare il sugo e unitelo alla crema di ricotta. Cuocete i manfredi in abbondante acqua salata. Scolateli e conditeli con la crema di pomodoro e ricotta.
Servite subito decorando con foglie di basilico.

Variante Manfredi con ricotta

Per arricchire il piatto, potete utilizzare il ragù napoletano.

I commenti degli utenti