Maritozzi con panna

6 dicembre 2013

Ingredienti per 6 persone

I maritozzi, detti anche quaresimali, sono dei panini dolci lievitati tipici della pasticceria romana che si consumavano soprattutto nel periodo pasquale. Consumati principalmente a colazione, i maritozzi sono un impasto lievitato non particolarmente dolce che è arricchito con uvetta, pinoli e scorzette di arancia candita. Appena sfornati sono glassati con uno sciroppo di acqua e zucchero e, una volta raffreddati, tagliati a metà e farciti con la panna montata. Il nome è una derivazione spregiativa di marito: fino all’Ottocento i fidanzati li donavano alle future spose durante il periodo di Quaresima, da qui il soprannome maritozzo. Questa specialità, seppur con un po’ di pazienza dovuta alla lunga lievitazione, può essere preparata con un procedimento semplice. Il consiglio è di mangiare i maritozzi non appena fatti ma, se ben conservati, si mantengono morbidi per qualche giorno. Accompagnateli sempre con una buona tazza di caffè.

Preparazione Maritozzi con panna

  1. L'impasto dei maritozziIn una ciotola capiente mettete la farina setacciata con 80 g di zucchero e mescolate. Intiepidite 200 ml di acqua e, con una piccola parte di questa, fate sciogliere il lievito insieme con il cucchiaino di malto. Unite il lievito alla farina e iniziate a impastare velocemente. Aggiungete i tuorli, l’olio di semi e la restante acqua. Impastate per 5 minuti quindi unite l’uvetta fatta ammollare in acqua e ben strizzata, l’arancia candita e i pinoli. Continuate a lavorare per 10 minuti finché l'impasto non è ben amalgamato e liscio. Formate una palla, mettetela in una ciotola e coprite con un canovaccio. Fate lievitare in un ambiente caldo per almeno 2 ore.
  2. La prima lievitazione dei maritozziTrascorso il tempo di riposo (l’impasto dovrà essere raddoppiato di volume) riprendete l'impasto, lavoratelo con le mani per 2 minuti e formate dei panini rotondi di circa 100 g l’uno. Poneteli a lievitare su una teglia rivestita con carta da forno e ricoperti con la pellicola alimentare. Fate lievitare ancora per 1 ora.
  3. Riprendete i panini dolci lievitati e dategli una forma leggermente ovale. spennellate la superficie con l’albume e riponete a lievitare ancora altre 2 ore.
  4. La forma ovale dei marizottiTrascorso il tempo della terza lievitazione, cuocete i maritozzi in forno preriscaldato a 180 °C per 20 minuti circa. Nel frattempo preparate lo sciroppo per la glassatura: in un pentolino versate 75 g di zucchero e 50 ml di acqua. Fate sciogliere lo zucchero a fiamma bassa. Quando i panini saranno dorati in superficie sfornateli e spennellateli con la glassa.
  5. Montate la panna con 40 g di zucchero. Fate raffreddare i maritozzi, tagliateli a metà, facendo attenzione a non dividerli completamente in due parti, e farciteli con la panna zuccherata.
Accompagnate i maritozzi con il caffè caldo.

Variante Maritozzi con panna

Se non siete amanti della frutta secca e dei canditi, potete eliminarli dall'impasto e procedere come indicato nella ricetta.

I commenti degli utenti