La marmellata di melagrana

13 ottobre 2014
di Noemi Fiore

Ingredienti per 4 persone

La marmellata di melagrana, ovvero il frutto del melograno, è una conserva dal sapore inconfondibile, richiede un po’ di pazienza ma il risultato è davvero convincente. Sgranare il frutto del melograno infatti può risultare piuttosto difficoltoso se si tratta di frutti ancora non del tutto maturi. Per questa ragione utilizzate delle melagrane mature che presentino dei chicchi di un bel colore rosso vivace. L’aggiunta di mele, molto ricche di pectina, permette alla marmellata di solidificarsi. Dosate lo zucchero secondo i vostri gusti: la quantità indicata è per una marmellata non troppo acidula. La marmellata ottenuta dal frutto del melograno è perfetta da servire a colazione o merenda insieme a fragranti scones fatti in casa. Questa preparazione è in realtà una confettura, le marmellate sono realizzate con soli agrumi, nel lessico quotidiano però anche le conserve a base di altri frutti vengono chiamate marmellate.

Preparazione Marmellata di melagrana

  1. Sterilizzate i barattoli: lavate vasetti e tappi sotto l'acqua corrente. Disponete sul fondo di una pentola capiente un canovaccio pulito, sistemate all'interno i vasetti. Distanziate i recipienti tra loro con un altro canovaccio. Riempite la pentola e i vasetti con abbondante acqua fredda e mettetela sul fuoco. Accendete e portate a ebollizione: l'acqua deve bollire per 30 minuti. Quando mancano 10 minuti aggiungete anche i tappi. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente. Estraete i vasetti e i tappi, lasciateli asciugare capovolti su un canovaccio pulito.
  2. Lavate accuratamente le mele, tagliatele in due parti ed eliminate il torsolo. Affettate sottilmente e tenete da parte. Tagliate in due parti la melagrana, sgranatela con attenzione ed eliminate eventuali residui di buccia. Con un passaverdure passate i semi, filtratene il succo con un colino. Versate il succo e lo zucchero in una pentola unite la mela e lasciate cucinare per 30 minuti, schiumando di tanto in tanto. Quando la marmellata ha raggiunto una consistenza piuttosto densa invasate. Chiudete i barattoli e capovolgeteli per garantire una chiusura sottovuoto.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti