Marmellata di pere fatta in casa

6 ottobre 2014
di Giuliano Lorenzin

Ingredienti per 8 persone

La marmellata di pere è una conserva tipica del periodo autunnale ideale da mangiare a colazione sulle fette biscottate oppure per confezionare crostate e tartellette, per farcire il pan di Spagna e per accompagnare una selezione di formaggi. Per confezionare una buona marmellata di pere è opportuno utilizzare solo frutta sana, esente da ammaccature o alterazioni, matura ma non troppo e ben pulita. Questa preparazione è in realtà una confettura, poiché il termine marmellata, per legge, si può riferire alle sole conserve a base di agrumi.

Preparazione Marmellata di pere

  1. Sbucciate le pere, pulitele bene ed eliminate semi e torsolo. Tagliatele a cubetti, versatele in una pentola con il fondo spesso e fatele cuocere a fuoco dolcissimo senza aggiungere liquidi. Dovrete far cuocere fino a ottenere 1 kg di polpa di pere densa.
  2. Nel frattempo sterilizzate i barattoli: lavate vasetti e tappi sotto l'acqua corrente. Disponete sul fondo di una pentola capiente un canovaccio pulito e sistemate all'interno i vasetti. Distanziate i recipienti tra loro con un altro canovaccio. Riempite la pentola e i vasetti con abbondante acqua fredda, mettetela sul fuoco e portate a ebollizione: l'acqua deve bollire per 30 minuti. Quando mancano 10 minuti aggiungete anche i tappi. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente. Estraete i vasetti e i tappi, lasciateli asciugare capovolti su un canovaccio pulito.
  3. Se preferite una marmellata vellutata passate al setaccio la polpa di pere ottenuta altrimenti procedete direttamente con la seconda cottura: versate pere, zucchero e il succo del limone in una pentola e fate cuocere a calore moderato, mescolando spesso e schiumando di tanto in tanto. La giusta consistenza e densità è rivelata dalla spessa velatura che la marmellata forma sul cucchiaio di legno. Versate la marmellata ancora calda nei barattoli di vetro e chiudete ermeticamente. Capovolgeteli e fateli raffreddare in questa posizione per creare il sottovuoto.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti