Mazzancolle al limone e finocchi, un secondo piatto saporito

22 giugno 2016
di Gianfranco Pascucci

Ingredienti per 2 persone

Preparazione Mazzancolle al limone e finocchi

  1. Staccate la testa dalle mazzancolle e tenetele da parte. Ricavate la polpa, incidetela ed eliminate il filino interno. Mettete le teste nel tegame con un fondo di olio e, a fiamma alta, tostatele rimestandole. Ci vorranno circa 10 minuti. Quando le teste dei crostacei saranno brunite, aggiungete in pentola il burro e lasciatelo fondere (attenzione a non farlo bruciare).
  2. Intanto filtrate il brodo e schiacciate nel colino i pomodori, che così rilasceranno il loro succo. Versate il brodo nel tegame con le teste delle mazzancolle, aggiungete un quarto di limone e lasciate andare per 20 minuti. Poi, versatelo in un colino con sotto un pentolino e schiacciate le teste dei crostacei. Fate ridurre il liquido ricavato a fiamma dolce e tenete da parte.
  3. Affettate sottilmente il finocchio e mettetelo in padella con un filo d’olio, una fetta di arancia, uno spicchio di limone e qualche goccia di succo e un pizzico di sale. Fate sudare leggermente il finocchio, spadellando e, alla fine, aggiungete un poco di barbetta. Mettete il tutto in un piatto.
  4. Nella stessa padella in cui avete cotto i finocchi, versate un cucchiaio di olio e adagiate le code delle mazzancolle. Scottatele appena da entrambi i lati. Quando la polpa sarà completamente bianca, vuol dire che è cotta.
  5. Create una base con una leggera spolverata di polvere di liquirizia e di zenzero. Mettete sopra una noce affettata sottilmente, aggiungete qualche goccia di bisque e un poco di agrumi canditi. Sistemate le mazzancolle sopra le noci, intervallandole con le fette di finocchio agli agrumi; chiudete con la fetta di arancia amara.
Decorate con qualche barbetta di finocchio e servite.

I commenti degli utenti