Millefoglie ai frutti di bosco

4 novembre 2013

Ingredienti per 6 persone

La torta millefoglie, nota anche con il nome di Napoleon, è un dolce tipico della cucina francese. I primi riferimenti al dessert risalgono al 1651 e compaiono nel libro «Cuisinier francois» di François Pierre de La Varenne. Realizzato con la giustapposizione di tre strati dipasta sfoglia e due di crema pasticcera, la millefoglie ha innumerevoli varianti che prevedono l’uso di panna e creme al cioccolato. La nostra torta millefoglie ai frutti di bosco risulta soffice e delicata al palato grazie alla presenza della crema chantilly all’italiana, che si ottiene miscelando la classica crema pasticcera a base di tuorli d’uovo con la panna montata. L’aroma sprigionato dalla bacca di vaniglia contribuisce poi a esaltarne il gusto. Di facile esecuzione, la millefoglie si può preparare in anticipo, basterà cuocere e far raffreddare sia la crema sia la pasta sfoglia, per poi assemblare il dolce al momento del servizio. Pochi gli accorgimenti da osservare: bucherellate la sfoglia su tutta la superficie per impedire agli strati di gonfiarsi e, con l’aiuto di una frusta, girate continuamente la crema mentre è in cottura, eviterete così che si attacchi sul fondo della casseruola. Stupite infine i vostri ospiti creando un dessert personalizzato: millefoglie ai frutti di bosco con forme differenti l’una dall’altra.

Preparazione Millefoglie ai frutti di bosco

  1. Schiacciate il baccello di vaniglia con il dorso di un coltello, incidetelo nel senso della lunghezza e grattate via i semini. In una casseruola versate il latte e il baccello di vaniglia e portate a bollore. Sgusciate le uova e separate i tuorli dall’albume. In una ciotola versate i tuorli e rompeteli con una frusta; aggiungete i semini di vaniglia, lo zucchero e lavorate energicamente fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Unite la farina setacciata mescolando rapidamente, ma senza lavorarla a lungo.
  2. Quando il latte ha raggiunto il bollore, filtratelo per eliminare il baccello di vaniglia e aggiungete il composto di tuorli e zucchero. Mescolate delicatamente fino al completo scioglimento dello zucchero. Rimettete il composto sul fuoco, continuate a mescolare con la frusta e fate cuocere per una decina di minuti. Togliete la crema dal fuoco e travasatela in una ciotola. Coprite con un foglio di pellicola alimentare a contatto con la superficie per evitare la formazione della pellicina durante il raffreddamento.
  3. Nel frattempo montate la panna: dovrà essere fredda come il contenitore in cui verrà montata. Quando la crema sarà completamente fredda aggiungete la panna mescolando delicatamente dal basso verso l'alto con una spatola in silicone, affinché la panna non si smonti.Ora che la chantilly è pronta stendete la pasta sfoglia il più sottile possibile fino ad ottenerne 3 strati della stessa misura.
  4. Step 2 MillefoglieBucherellate la pasta con una forchetta e cuocete i tre strati in forno a calore medio, circa 180°C, per 20 minuti (se avete un forno a gas girate gli strati a metà cottura e fate attenzione a non bruciarli). Togliete dal forno e lasciate raffreddare.
  5. Step 3 MillefoglieUna volta che la sfoglia sarà raffreddata ritagliate dei quadrati. Sistemate uno dei quadrati di sfoglia direttamente sul piatto, spalmatelo di crema e aggiungete alcuni frutti di bosco. Appoggiate sopra un secondo quadrato di sfoglia e spalmate altra crema. Aggiungete altri frutti di bosco. Adagiate sulla torta un terzo quadrato, spolverizzate con lo zucchero a velo e decorate con altri frutti di bosco. Preparate altre porzioni fino ad esaurimento della crema e della sfoglia.
 
Servite con un ciuffo di panna montata o una manciata di frutti di bosco freschi.

Variante Millefoglie ai frutti di bosco

Tante le possibili varianti della torta millefoglie: potete sostituire la crema pasticcera con una crema al cioccolato e farcire gli strati con arance caramellate. In autunno potete cuore le mele in forno con miele e cannella fino a farle appassire; una volta raffreddate frullate le mele e alternate la crema ottenuta con gli strati di pasta sfoglia, aggiungendo uvetta a piacere. Nella versione light potete sostituire la pasta sfoglia con la pasta fillo (che a differenza della pasta sfoglia è realizzata senza l'aggiunta di grassi) e farcite gli strati con una crema di ricotta fresca dolcificata con miele di millefiori e scaglie di cioccolato fondente al 70%. Oltre alla versione monoporzione, potete servire la millefoglie intera, creando una torta e alternando strati di pasta sfoglia a strati di pan di spagna, farciti con crema chantilly e fragoline di bosco; in alternativa, per una versione più esotica farcite gli strati con ananas sciroppato e aromatizzate la crema chantilly con zenzero e cannella. Nulla vieta di fare della millefoglie una versione salata, con strati farciti di ricotta, crema spalmabile e verdure di stagione saltate in padella.

Vino in abbinamento

Alla croccantezza della sfoglia, l'acidità dei frutti di bosco e la rotondità della crema abbinate la suadenza fruttata del Recioto di Soave, un grande classico tra i vini dolci italiani.

Alessio Pietrobattista Esperto di vino, collabora con diverse guide del settore

I commenti degli utenti