Millefoglie con caprino fresco, fave e finocchietto: un antipasto veggie e bello

28 maggio 2016
di Maria De La Paz

Ingredienti per 4 persone

Preparazione Millefoglie con caprino fresco, fave e finocchietto

  1. In una ciotola capiente, mettete la farina setacciata, miscelate con il sale e fate la fontana. Tagliate il burro freddo a pezzi, mettetelo al centro e impastate con i polpastrelli fino a ottenere un composto sbriciolato e senza pezzetti di burro interi.
  2. Iniziate a versare l’acqua fredda e impastate. Dovremo ottenere un composto tipo pasta frolla, morbido ma compatto. Se c’è troppa acqua, aggiustate la consistenza unendo altra farina. Formate una palla, avvolgetela con la pellicola trasparente e fatela riposare in frigo per 30 minuti. Per la ricetta, ci serviranno 250 g di brisée, circa la metà di quella preparata.
  3. Stendete la brisée a mezzo centimetro di spessore, ricavate dei dischi o altre forme a piacere (due per ogni commensale) e adagiateli sulla teglia foderata con la carta forno. Cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi, per 8 minuti circa (il tempo può variare in base alla grandezza delle formine).
  4. Intanto sbollentate le fave per un minuto in acqua bollente, scolatele, spellatele e ripassatele velocemente in padella con un filo di olio, aggiustate di sale e pepe e, una volta spento il fuoco, aggiungete qualche ciuffetto tagliuzzato di finocchietto.
  5. Ricavate delle fettine dal tronchetto di caprino (tre per commensale) e componete il millefoglie con un dischetto di caprino, poi le fave ripassate e la brisè. Nuovamente il caprino e così a seguire, fino a usare tre dischetti. Finite con qualche ciuffetto di finocchietto.
Si millefoglie con caprino fresco, fave e finocchietto può essere servita calda o fredda.

I commenti degli utenti