Muffin alle pesche

8 agosto 2015
di Anna Maria Tierno

Ingredienti per 4 persone

muffin alle pesche sono un dolce da forno, perfetti per la colazione, anche se i veri amanti non disdegnano di mangiarne uno per merenda o dopocena. Il muffin ha origine in Inghilterra, nel ‘700: i cuochi delle grandi famiglie aristocratiche, a fine giornata, univano all’impasto del pane avanzato qualche biscotto spezzettato rimasto dall’ora tè o dalla colazione, patate schiacciate per rendere più morbido il dolce. Da questo impasto ricavavano delle palline che friggevano e offrivano alla servitù. Il profumo dei primi moofin (questo era il nome originario), non ci mise molto a raggiungere le stanze dei piani superiori e incuriosire i padroni di casa. Dal ‘700 ad oggi la ricetta del muffin è cambiata, si è evoluta per andare in contro ai gusti sempre mutevoli della società e ne sono state inventate numerose varianti. In questa occasione proponiamo di aggiungere all’impasto la polpa de pesca rendendo il muffin una ricetta estiva. Seguite i vostri gusti e scegliete la varietà di pesca che più preferite o in altre stagioni dell’anno usate pesche sciroppate.

Preparazione Muffin alle pesche

  1. Accendete il forno a 180 °C. Lasciate ammorbidire leggermente il burro fuori dal frigorifero. Con l'aiuto di una frusta elettrica montate 80 g di burro con lo zucchero a velo e all'aroma di vaniglia.
  2. Quando il composto risulta spumoso, aggiungete un uovo alla volta, continuando a mescolare con la frusta. Aggiungete la farina e la fecola setacciate, lo yogurt e infine il lievito. Continuate a mescolare finché il composto non risulta omogeneo.
  3. Tagliate le pesche in piccoli pezzi e aggiungetele al composto mescolando delicatamente.
  4. Con i restanti 20 gr di burro, imburrate gli stampini da muffin, versate il composto e infornate a 180 °C per 40-45 minuti. Per controllare che i muffin siano cotti basta inserire uno stuzzicadenti nel centro del dolcetto, se tirandolo fuori risulta pulito e asciutto allora il muffin è pronto.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti