Orata marinata alla griglia

28 luglio 2014
di Aurora Tomei

Ingredienti

L’orata alla griglia è un secondo piatto tipico dell’estate. La preparazione è ideale da fare durante barbecue e grigliate all’aperto per cene informali tra amici. Questa ricetta è un ottima alternativa alla cottura del pesce al sale. L’orata è un pesce molto apprezzato per via della carne soda ed elastica e con sapore caratteristico dal forte sentore marino. Nel caso della cottura alla griglia il pesce può essere lasciato anche con le squame perché conferiscono alla carne una maggiore aromaticità. Il tempo di cottura dipende dallo spessore del pesce e si può calcolare in 10 minuti per ogni 2,5 cm di spessore. Chi preferisce può spennellare il pesce durante la cottura con un rametto di origano fresco immerso nell’olio extravergine di oliva.

Preparazione Orata alla griglia

  1. Pulite il pesce: con le apposite forbici da pesce, tagliate le due pinne pettorali, la pinna dorsale e quella ventrale. Pareggiate la coda tagliandola. Aprite la pancia del pesce fino al muso e rimuovete le interiora. Con il dorso di un coltello rigido, grattate la pelle del pesce partendo dalla coda verso la testa, ponendo molta attenzione a non lacerarla. Lavate il pesce sotto l’acqua fredda corrente, facendo scorrere il liquido anche dentro la bocca. Asciugatelo sia internamente sia esternamente.
  2. Preparate una marinata tritando insieme aglio e peperoncino. Mettete il trito in una ciotola e versate l'olio. Spennellate l'interno e l'esterno dell'orata con questa marinatura e lasciatela riposare in frigorifero per 30 minuti.
  3. Fate prendere calore alla griglia e strofinatela con un panno leggermente unto. Appoggiatevi il pesce e trascorso qualche minuto, salatelo e giratelo per far cuocere l'altro lato aiutandovi con una spatola quadrata sottile e facendo attenzione a non rovinare la pelle. La durata della cottura dipende dalla grandezza del pesce: calcolare 10 minuti ogni 2,5 cm di spessore. Salate e servite con fette di limone e burro aromatizzato.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti