Ossobuco al forno: tenero e succulento

28 ottobre 2017

Ingredienti per 4 persone

L’ossobuco al forno è un succulento secondo piatto di carne di origine lombarda, perfetto da accompagnare con patate, riso in bianco o verdure di stagione. Con l’arrivo dell’autunno si ritorna ad accendere il forno e a scegliere ricette saporite ed appetitose: in fondo si va incontro alla stagione fredda e non c’è niente di meglio che viziarsi a tavola con piatti a base di carne. Se non l’avete mai cucinato prima, considerate che l’ossobuco è un taglio di carne bovina ricavato dallo stinco della vitella da latte, molto utilizzato nella tradizione gastronomica lombarda che lo vede protagonista di numerosissime ricette, come per esempio l’ossobuco alla milanese (in gremolada), il risotto alla milanese con l’ossobuco, o ancora, l’ossobuco in umido con piselli. Ma l’ossobuco può essere cucinato anche al forno e accompagnato da patate bollite o da un semplice purè: questo tipo di cottura consente di conservare tutta la tenerezza e la morbidezza della carne. Per esaltare ancora di più il sapore intenso dell’ossobuco, fatelo cuocere con un trito di odori ed aromi e utilizzate vino rosso di qualità. L’ossobuco si presta benissimo ad abbinamenti con cibi dal sapore neutro e morbido: patate, riso, pisellini, funghi e polenta possono essere delle alternative sfiziose che vi consentiranno di trasformare un secondo piatto in un pasto unico e completo.

Preparazione Ossobuco al forno

  1. Con una forbice da cucina incidete ogni ossobuco lungo i bordi, eliminando la membrana che li circonda. Infarinateli leggermente da entrambi i lati e privateli della farina in eccesso.
  2. Scaldate un filo olio extravergine di oliva in una padella e rosolate ogni ossobuco da entrambi i lati.
  3. Disponete la carne in una teglia da forno. Aggiungete la carota, il sedano e la cipolla tritati finemente e regolate di sala e pepe. Aggiungete un filo di olio extravergine di oliva e bagnate con un bicchiere di vino rosso.
  4. Cuocete in forno già caldo a 180°C per circa un’ora rigirando la carne a metà cottura.
Servite caldo accompagnato da patate bollite o purè, da riso o polenta.

I commenti degli utenti