Paella valenciana con pollo e maiale

16 gennaio 2015

Ingredienti per 6 persone

La paella valenciana è il piatto simbolo della cucina spagnola originario delle città di Valencia e Alicante. Di origini contadine veniva preparata spesso dalle popolazioni povere che lavoravano nelle campagne nell’entroterra mediterraneo della Spagna. Questo piatto unico era realizzato con ingredienti sempre disponibili: riso, verdura, saltuariamente carne e più vicino alla costa anche pesce. Con il passare del tempo la ricetta popolare della paella valenciana ha trovato un’eco internazionale diventando uno dei simboli della cucina spagnola nel mondo. Questo tipo di risotto viene cucinato in una pentola di metallo, molto larga e bassa, chiamata per l’appunto paella. Ha la caratteristica di cuocere uniformemente il riso che quindi non deve essere mai mescolato. Il riso adatto per la realizzazione della paella valenciana è l’arroz bomba, una qualità di riso spagnolo molto pregiato, dal chicco bianco, piccolo e rotondo, tiene bene la cottura, pur assorbendo molto liquido. In alternativa si può utilizzare il riso Arborio. Per insaporire la paella valenciana, ma anche le altre tipologie di paella, utilizzate zafferano e paprika dolce, se amate i sapori più intensi scegliete quella piccante. Potete rendere ancor più ricco questo primo piatto unendo 150 g di gamberi sgusciati, facendoli saltare con le verdure prima dell’aggiunta del riso.

Preparazione Paella valenciana

  1. Eliminate dal pollo e dal maiale parti eccessivamente grasse. In una padella larga e bassa fate riscaldare alcuni cucchiai di olio extravergine e aggiungete la cipolla finemente tritata. Fatela imbiondire. Aggiungete la carne e rosolatela per 15 minuti rigirandola spesso. Lavate e tagliate a pezzi piccoli peperoni e fagiolini. Uniteli alla carne, aggiungete i piselli. Fate cucinare per 10 minuti, aggiungete il riso e mescolate bene finché non è tostato. Sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare.
  2. Unite la salsa di pomodoro, il succo di limone, mezzo cucchiaino di paprika e lo zafferano. Regolate di sale e pepe. Mescolate bene in modo che il riso copra uniformemente tutta la pentola e coprite con il bordo vegetale. Fate cuocere per una decina di minuti a fuoco vivace senza mescolare il riso, abbassate al minimo il fuoco e procedete la cottura per circa altri 8 minuti aggiungendo all'occorrenza altro brodo. La Paella è pronta quando il riso è ben asciutto. Servite subito.

Variante Paella valenciana

Potete sostituire la carne con tagli più gustosi come pancetta magra o salsiccia o aggiungere di frutti di mare.

I commenti degli utenti