Pain perdu: reinventare il pane raffermo

4 aprile 2017

Ingredienti per 4 persone

Il pain perdu è una specialità della cucina francese. Letteralmente vuol dire pane perduto, ovvero, un pane che ha trovato una nuova veste e un nuovo, golosissimo modo, di essere utilizzato e gustato. È un classico piatto del riciclo e del recupero, una ricetta povera che però renderà speciale il momento della colazione o della merenda. Solo pane raffermo, latte, uova e zucchero e il meraviglioso profumo della cannella. La cottura nel burro completa la preparazione. Una volta pronto non rimane altro che completarlo con un topping come marmellata o confettura, una crema, qualche goccia di cioccolato o nel periodo estivo una pallina di gelato. Una perfetta ricetta della domenica adatta a tutti.

Preparazione pain perdu

  1. pain-perdu-1Rompete le uova in una ciotola e sbattetele con una forchetta.
  2. pain-perdu-2Tagliate il pane a fette.
  3. pain-perdu-3Versate il late in un’altra ciotola e aggiungete la cannella.
  4. pain-perdu-4Bagnate il pane nel latte.
  5. pain-perdu-5Poi passatelo nelle uova sbattute.
  6. pain-perdu-6Fate fondere metà burro in un pentolino e fate cuocere le fette di pane a fiamma viva. Quando un lato si è leggermente dorato rosolato, girate il pane e cospargete la parte cotta con poco di zucchero di canna. Rigiratelo e cospargete l’altro lato. Utilizzate l’altra metà del burro per le due fette successive.
Impiattate il pain perdu e completate con la confettura di lamponi.

Variante pain perdu

Potete guarnire il pain perdù con altra confettura o marmellata, con panna montata, miele, sciroppo d’acero, frutta fresca o sciroppata o cioccolato fuso.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti