Pan de mej: la nostra ricetta

25 aprile 2018

Ingredienti per 6 persone

Il pan de mej o pan meino, è un dolce tipico della cucina Milanese di origine contadina e popolare. Anticamente veniva realizzato per il 23 aprile, festa di San Giorgio, per onorare una vecchia tradizione sospesa tra storia e leggenda: si narra infatti che San Giorgio salvò una fanciulla legata ad un albero di sambuco, dalle grinfie di un drago. Non appena il drago morì, l’albero di sambuco iniziò a fiorire, per questo motivo il pan de mej viene realizzato con i fiori di sambuco che lo caratterizzano. Tuttavia i fiori di sambuco non sono di facile reperimento, se intendete includerli nella ricetta potete sostituirli con essenza di sambuco. Il nome pan de mej deriva dalla farina di miglio che in origine era tra gli ingredienti di questo dolce, ma che con il tempo è stata sostituita dalla farina di mais, cereale coltivato in abbondanza in Lombardia. La ricetta del dolce prevede farina di mais mescolata a farina bianca con uova, latte, panna, burro, zucchero e soprattutto i fiori di sambuco che conferiscono il particolare aroma alla preparazione. Al tutto viene data una forma circolare schiacciata per passare quindi alla cottura. Servitelo come da tradizione freddo e accompagnato da latte e panna liquida.

Preparazione Pan de mej

  1. 1Versate tutte le farine nella ciotola dell'impastatrice, aggiungete il lievito di birra, il latte, i fiori di sambuco, lo zucchero, le uova, il burro, il sale e iniziate ad impastare. Quando il tutto è ben amalgamato, formate un panetto e ponetelo a lievitare per 2 ore in un luogo tiepido.
  2. 2Trasferite l’impasto su un piano di lavoro e formate circa 18/20 piccoli panini. Dategli una forma arrotondata e schiacciateli leggermente.
  3. 3Riponeteli su una teglia rivestita di carta forno.
  4. 4Spolverizzateli con lo zucchero a velo e lasciateli lievitare un'ora.
Infornate in forno preriscaldato a 180°C per 15/20 minuti.

I commenti degli utenti