Pappardelle ai funghi porcini

26 settembre 2014
di Matteo Lamberti

Ingredienti per 8 persone

Le parpardelle ai funghi sono un primo piatto tipico del periodo autunnale. Le pappardelle sono una pasta all’uovo larga 3 cm, originaria della Toscana, importata nel resto d’Italia e spesso abbinate a sughi ricchi come i ragù, anche di selvaggina o appunto i funghi porcini. Realizzare le pappardelle in casa non è molto difficoltoso, occorre seguire attentamente la ricetta e acquisire una certa manualità. Il segreto di pappardelle ben riuscite è tirare la pasta molto sottilmente e mantecarle nel sugo di funghi porcini. La ricchezza di questo condimento ben si abbina alla consistenza ruvida delle pappardelle: il parmigiano e il sugo tendono infatti ad aderire alla superficie della pasta e a renderla particolarmente gustosa. Nella ricetta tradizionale delle pappardelle ai funghi si utilizza per guarnire e insaporire un trito di prezzemolo, in questo caso abbiamo preferito una variante più fantasiosa con basilico e crescione.

Preparazione Pappardelle ai funghi

  1. Rompete le uova in una ciotola per controllare eventuali residui di guscio. Versate la farina sulla spianatoia e fate la classica fontana. Unite le uova e iniziate a incorporare la farina con l’aiuto di una forchetta. Aggiungete un pizzico di sale e iniziate a impastare delicatamente con le mani. È molto importante lavorare la pasta con il palmo della mano. Impastate fino a ottenere una pasta perfettamente liscia. Dategli forma di palla, coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare per 30 minuti in frigorifero. Trascorso il tempo, infarinate la spianatoia, riprendete l’impasto, lavoratelo con le mani e infarinatelo. Iniziate a stendere la pasta con il mattarello fino a ottenere una sfoglia sottile e lasciatela a riposo per 10 minuti coperta con un canovaccio.Riprendete la sfoglia e arrotolate i due lati verso il centro. Tagliatela a strisce di 3-4 cm.
  2. Eliminate l'estremità del gambo dei funghi con un coltello. Servendovi di un canovaccio umido pulite la superficie dei funghi da eventuali residui di terra. Affettateli grossolanamente e tenete da parte. In una padella riscaldate l'olio e aggiungete lo spicchio d'aglio in camicia. Fate leggermente rosolare e aggiungete i funghi. Lasciate cucinare per 5 minuti, eliminate l'aglio, aggiungete l'acqua e coprite con un coperchio. Dopo 10 minuti scoperchiate e regolate di sale. In una pentola portate a bollore abbondante acqua salata, aggiungete la pasta e fatela cucinare fino a che non è molto al dente. Scolatela e mantecatela nel sugo di funghi, aggiungendo poca acqua di cottura se necessario. Potete servire con parmigiano grattugiato, un trito di basilico e qualche foglia di crescione.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti