Pasta allo scoglio: tutto il sapore del mare

28 luglio 2016

Ingredienti per 4 persone

La pasta allo scoglio è un primo piatto tipico della cucina tradizionale campana. Questo ricco piatto di pesce viene servito principalmente durante la stagione estiva e preparato con vari tipi di molluschi e crostacei a seconda della disponibilità del mercato e dei gusti. Per realizzarla occorre avere una certa manualità, ricordate di lasciar spurgare le vongole, di eliminare le impurità dalle cozze e di mondare accuratamente i calamari e i gamberi. Se volete una versione gustosa ma economica utilizzate questo mix di frutti di mare se invece cercate una variante utilizzate polpo, aragosta o astice. In ogni caso è l’uso di frutti di mare freschi quello che rende particolarmente ricco e saporito questo piatto. La pasta allo scoglio può essere preparata con spaghetti, pasta fatta in casa o paccheri. Utilizzate pomodori freschi se in stagione o polpa di pomodoro e concentrato negli altri mesi dell’anno. Servite spolverizzando con prezzemolo fresco tritato.

Preparazione Pasta allo scoglio

  1. vongole stillPulite le vongole: mettetele in uno scolapasta, posizionatelo dentro una ciotola in modo che non tocchi il fondo è riempite la ciotola con acqua fredda, aggiungete un cucchiaio di sale grosso mescolando per farlo sciogliere e lasciate riposare per due ore. Finito il riposo sbattete lo scolapasta per fare uscire l'eventuale sabbia delle vongole.
  2. pasta con le cozze step1 Pulite le cozze: mettete ammollo le cozze in abbondante acqua salata per mezz'ora. Finito il riposo, strappate la barba tra le due valve. Con l'aiuto di un coltello eliminate le incrostazioni, infine strofinate ogni cozza con una paglietta di acciaio per eliminare le impurità.
  3. pasta allo scoglio (1) In una padella capiente riscaldate un po' di olio e rosolate l'aglio in camicia e schiacciato. Lasciate profumare e poi aggiungete le vongole e le cozze scolate, mescolate e aggiungete mezzo bicchiere di vino coprendo poi la padella. Lasciate cuocere per 2-3 minuti spadellando. Tenete da parte.
  4. pasta allo scoglio (2)Pulite i calamari: staccate i tentacoli e la testa del resto del corpo. Eliminate le interiora dalla sacca e anche la cartilagine, infine eliminate la pelle esterna. Lavateli bene (includendo i tentacoli) e poi tagliateli a pezzi. Rosolate a fiamma viva i calamari con un po' di olio e un spicchio di aglio schiacciato. Aggiungete mezzo bicchiere di vino e lasciate evaporare.
  5. pasta allo scoglio (3)Aggiungete nella padella con i calamari il pomodoro, il concentrato e regolate di sale. Mescolate e lasciate cuocere per circa 10 minuti a padella coperta spadellando di tanto in tanto.
  6. pasta allo scoglio (4)Filtrate il fondo di cottura delle vongole e le cozze e aggiungetelo ai calamari, proseguite la cottura fino che i calamari sono teneri, se necessario aggiungete uno o due cucchiai di acqua per evitare che il sugo si asciughi troppo. Aggiungete qualche gambero intero
  7.  pasta allo scoglio (5)Con le forbici da cucina incidete il carapace dei gamberi sul dorso, eliminate il budello con uno stuzzicadenti. Uniteli al sugo e cuocete per altri 5-7 minuti. Infine scartate i gusci di la maggior parte delle cozze e le vongole e unitele nella padella. Eliminate l'aglio dal sugo, regolate di sale e mescolate, quindi spegnete la fiamma e lasciate da parte al caldo.  Cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Nel frattempo lavate il prezzemolo, asciugatelo e tritatelo finemente.  Unite la pasta nella padella e mantecate.
Versate la pasta in un piatto da portata, spolverizzate con il prezzemolo e poi portate subito a tavola.

I commenti degli utenti