Pasta fredda all’arrabbiata: versione estiva

3 giugno 2014

Ingredienti per 4 persone

La pasta fredda all’arrabbiata è un primo piatto pratico e ideale da consumare fuori casa, nella pausa pranzo o nelle gite fuori porta, soprattutto in questa versione estiva a freddo delle famose penne all’arrabbiata. Come per l’originale, questa ricetta si caratterizza per l’intenso sapore piccante: il nome all’arrabbiata deriva proprio dal fatto che mangiando la pasta, a causa del peperoncino, si diventa rossi come quando ci si arrabbia. In questa ricetta i pomodori sono preparati con la tecnica del concassé, cioè sono scottati in acqua bollente per essere pelati facilmente e successivamente tagliati a dadini. Sono poi fatti saltare velocemente nell’olio in cui è stato fatto rosolare l’aglio e il peperoncino fresco. Il modo migliore per gustare questo piatto è a temperatura ambiente, eventualmente con l’aggiunta di altro peperoncino essiccato se si preferisce un sapore estremamente piccante.

Preparazione Pasta fredda all'arrabbiata

  1. I pomodori a concassè per la pasta fredda all'arrabbiataLavate i pomodori e praticate un’incisione a croce sulla buccia. Versateli in acqua bollente e scottateli per meno di 1 minuto, quindi scolateli. Facendo attenzione a non scottarvi pelate i pomodori, la buccia verrà via molto facilmente. Infine tagliateli a dadini. Portate a ebollizione una pentola con l’acqua, salatela e tuffate la pasta per cuocerla secondo i tempi riportati sulla confezione.
  2. La preparazione del sugo per la pasta fredda all'arrabbiataNel frattempo versate 6 cucchiai di olio in una padella e fatevi rosolare l'aglio sbucciato e il peperoncino cui avrete in precedenza tolto i semini interni e tagliato a rondelle.
  3. La salsa per la pasta fredda all'arrabbiataDopo qualche minuto aggiungete nella padella i pomodori, salateli e fateli saltare per qualche secondo. Spegnete e tenete da parte. Scolate la pasta, aggiungete l’olio rimanente e i pomodori saltati con il peperoncino. Mescolate e ultimate aggiungendo prezzemolo fresco tritato e, se lo preferite, altro peperoncino piccante in polvere.
Potete gustare la pasta subito oppure in seguito fredda o a temperatura ambiente.

Vino in abbinamento

Una pasta fredda che ha nella piccantezza l'aspetto predominante. Accompagnamola con un vino che riesca ad assecondare le sensazioni gusto-olfattive, con freschezza, aromaticità e sapidità: un Costa d'Amalfi Tramonti Rosato.

Alessio Pietrobattista Esperto di vino, collabora con diverse guide del settore

I commenti degli utenti