Pasta prosciutto e piselli, dagli anni ’80

27 luglio 2016

Ingredienti per 4 persone

La pasta con prosciutto e piselli è un tradizionale piatto della cucina italiana. Molto apprezzato e diffuso, insieme alle pennette alla vodka, negli anni ’80 e ’90: ne rappresenta a pieno lo stile ricco e godurioso. Per un piatto più leggero di quello tradizionale eliminate la panna, ma mantecate una pasta dal buon contenuto glutinico con il condimento in modo da ottenere un primo piatto ben legato. La pasta con prosciutto e piselli è un piatto semplice, adatto a tutte le stagioni. In primavera scegliete i pisellini novelli, freschi, teneri e dolci. In questo caso non scartate i bacelli, ma lavateli e bolliteli in acqua salata, otterrete così un brodo molto gustoso, nutriente e ricco di sali minerali. Nelle altre stagioni potete utilizzare piselli surgelati avendo cura di scegliere quelli finissimi o novelli. Per un primo piatto ancora più saporito sostituite il prosciutto con un ugual quantitativo di pancetta.

Preparazione Pasta prosciutto e piselli

  1. In un tegame fate scaldare 2 cucchiai di olio, unite i piselli e fateli cuocere per 15 minuti con il coperchio a fuoco dolce. Unite man mano il brodo appena il l’acqua di cottura inizia ad asciugarsi. Regolate di sale e pepe.
  2. A parte fate sciogliere un cucchiaio di burro in una padella e unite i dadini di prosciutto. Quando risultano rosolati toglieteli dal fuoco e uniteli ai piselli.
  3. A parte lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e fatela saltare in padella per 1 minuto con il prosciutto e i piselli. Regolate di sale, pepe e servite con abbondante parmigiano.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti