Patate gratinate con panna

5 luglio 2014
di Monica Di Vincenzo

Ingredienti per 4 persone

Le patate gratinate sono un contorno sostanzioso ideale da servire accanto a secondi piatti di carne e pesce. Molto apprezzate anche dai bambini, la preparazione consente di ottenere una superficie gratinata con una crosticina croccante. La difficoltà delle patate gratinate sta nel calcolare esattamente la durata della cottura in rapporto alla coloritura della superficie, in modo che la crosta che si forma esternamente riesca a proteggere l’interno che invece resta morbido e cremoso. Il colore giusto da ottenere è un dorato intenso che non deve mai arrivare al marrone. La presenza della panna da cucina consente di ottenere una consistenza cremosa e contribuisce a mantenere le patate morbide e idratate in contrasto con la croccantezza esterna.

Preparazione Patate gratinate

  1. Lavate le patate e pelatele con il pelapatate (chi preferisce può lasciare la buccia ma in questo caso le patate vanno lavate e strofinate accuratamente con una spazzola sotto l'acqua corrente). Sciacquate nuovamente le patate e strofinatele bene sotto l'acqua per eliminare eventuali residui terrosi. Asciugate le patate con carta assorbente da cucina. Tagliate le patate a fettine sottili di circa 1 cm.
  2. Ungete accuratamente la pirofila con il burro e iniziate a disporre le patate a raggiera sul fondo della teglia. Versate metà panna da cucina e condite con un po' di prezzemolo tritato finemente, sale e pepe. Create un altro strato di patate e ripetete l'operazione condendo con panna, prezzemolo, sale e pepe. Cuocete in forno per 50 minuti a 180 °C. Le patate sono pronte quando sono morbide alla prova della forchetta. Per arricchire ulteriormente il piatto potete grattugiare e aggiungere durante gli ultimi 5 minuti di cottura uno strato di formaggio gruviera o di parmigiano.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti