Pescatrice in padella con pomodorini

22 giugno 2018

Ingredienti per 4 persone

La pescatrice in padella è un secondo piatto di pesce davvero leggero e gustoso. La rana pescatrice o coda di rospo, il cui nome scientifico è Lophius Piscatorius, è famosa per il suo aspetto bizzarro. Ha una testa enorme rispetto ad un corpo esile e fauci che spalanca non appena vede comparire una preda. Rimane immobile sul fondo melmoso e comincia a dimenare l’appendice che si trova sulla testa che funziona come una vera esca. L’effetto sorpresa e i denti acuminati fanno il resto. È diffusa nel Mare del Nord, nell’Oceano Atlantico, nel Mediterraneo e nel Mar Nero. Ha carni bianche pregiate che variano molto di prezzo al mercato, in base al numero di esemplari disponibili. La parte di pesce che va sprecata è tanta, proprio a causa della testa molto grande, che però può essere utilizzata per ricavarne un brodo di pesce. La rana pescatrice è venduta sia fresca che surgelata e spesso decapitata e spellata. In cucina è molto versatile perché può essere fatta al forno o in padella e ottima in sughi e zuppe. Ha un sapore delicato, perfetto per i bambini, soprattutto perché privo di lische.

Preparazione Pescatrice in padella

  1. pescatrice-in-padella-3Mettete l’aglio, intero, e il peperoncino in una padella con l’olio. Fate rosolare a fuoco basso poi togliete sia l’aglio che il peperoncino.
  2. pescatrice-in-padella-4Aggiungete la rana pescatrice ridotta in tranci. Lasciate rosolare e sfumate con il vino bianco secco. Lasciate cuocere per 10 minuti.
  3. pescatrice-in-padella-5Unite i pomodorini tagliati a metà. Regolate di sale e lasciate cuocere altri 7 minuti o fino a quando i pomodorini non risultino cotti.
  4. pescatrice-in-padella-6Aggiungete le olive e lasciate insaporire per altri 3 minuti poi spolverate con il prezzemolo tritato.

I commenti degli utenti