Pesche sciroppate

14 luglio 2014
di Giuliano Lorenzin

Ingredienti per 4 persone

Le pesche sciroppate sono una conserva da realizzare nel periodo estivo. Sono perfette da accompagnare al gelato fatto in casa, una crema al cioccolato, dei semifreddi o dei dolci da forno, come ciambelloni, crostate, plumcake o la torta con pesche sciroppate. Questa conserva preparata con le pesche gialle, ricche di gusto e di consistenza tenace, è facile da realizzare anche se richiede tempi abbastanza lunghi di preparazione. Una variante della ricetta prevede che siano utilizzate le percoche, varietà di pesca dalla buccia gialla a polpa arancione, tipica delle regioni del sud Italia.

Preparazione Pesche sciroppate

  1. Lavate accuratamente le pesche e nel frattempo portate a bollore abbondante acqua in una pentola. Sbollentate le pesche per 1 minuto e scolatele. Sbucciatele, tagliatele a metà e privatele del nocciolo. Immergetele in acqua acidulata con poco succo di limone: impedirà ai frutti di annerirsi. In una casseruola fate sciogliere lo zucchero in 1 l di acqua e portate a bollore a fuoco vivace. Lasciate che lo sciroppo si addensi per 5 minuti, quindi, spegnete il fuoco.
  2. Lavate con acqua corrente i vasetti e i tappi. In una pentola capiente distendete sul fondo un canovaccio pulito, disponete all'interno tappi e vasetti. Separate i recipienti gli uni dagli altri con un altro canovaccio. Durante la cottura i vasetti eviteranno di toccarsi e rompersi. Riempite la pentola e i vasetti con abbondante acqua fredda e mettetela sul fuoco medio.  Portate a ebollizione e continuate la cottura 25 - 30 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente. Tirate fuori i vasetti e i tappi e lasciateli asciugare capovolti su un canovaccio pulito.
  3. Distribuite ordinatamente le pesche all'interno dei vasetti e versate lo sciroppo fino a 2 centimetri dall'orlo. Occorre sterilizzare una seconda volta i barattoli per garantire una conservazione adeguata. Riempite la pentola d’acqua fino a coprire tutti i contenitori, portate lentamente a bollore, lasciando cuocere per 30 minuti dalla comparsa delle prime bolle. Fate raffreddare i vasetti nell’acqua, quindi estraeteli dalla pentola, asciugateli facendo attenzione che non si siano rotti durante la cottura, quindi conservateli in un posto fresco a riparo dalla luce diretta del sole.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

Variante Pesche sciroppate

Potete aromatizzare la conserva aggiungendo una bacca di vaniglia allo sciroppo.

I commenti degli utenti