Pesto di aglio orsino fatto in casa

30 agosto 2015
di Noemi Fiore

Ingredienti per 4 persone

Il pesto di aglio orsino è una salsa che può essere consumata come condimento per primi piatti, come intingolo per verdure o carni o semplicemente spalmato su crostini di pane. Il pesto di aglio orsino è una ricetta vegetariana che si prepara inserendo tutti gli ingredienti nel mixer oppure, se preferite prepararlo secondo tradizione, pestando tutti gli ingredienti nel mortaio. Come parte croccante abbiamo utilizzato le mandorle che hanno il pregio di attutire il sapore pungente dell’aglio, inoltre abbiamo spinto sulla sapidità della salsa aggiungendo pecorino oltre al grana. Pare che gli orsi vadano ghiotti di questa particolare tipologia di aglio, se ne cibano per riprendere le energie dopo il letargo, da qui il curioso appellativo orsino. L’aglio orsino, che fiorisce tra fine marzo e inizio giugno, è una pianta esile ma resistente che predilige gli ambienti umidi, boscosi e lacustri. La Germania è il paese europeo che ne fa il maggior consumo, soprattutto in forma di infusi. In Italia è presente su tutto il territorio, eccezion fatta per la Sardegna, ed è utilizzato soprattutto in cucina.

Preparazione Pesto di aglio orsino

  1. Lavate e asciugate le foglie di aglio. Tostate le mandorle in una padella antiaderente, avendo cura che si dorino su entrambi i lati.
  2. Mettete nel mixer le foglie di aglio, le mandorle, il grana e il pecorino. Azionate il mixer e tritate tutto versando l'olio a filo. Altrimenti se utilizzate un mortaio partite pestando le mandorle, aggiungete l'aglio e continuate a tritare le foglie con il pestello. Unite l'olio a filo e solo per ultimi i formaggi.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti